FLASH

Pallacanestro serie A2, la Magnolia Campobasso attesa dalla seconda trasferta di fila. Le molisane giocano a Forlì

Un'azione di Magnolia-Empoli (foto Maurizio Silla)

Un’azione di Magnolia-Empoli (foto Maurizio Silla)

Seconda trasferta consecutiva (terza in successione a livello cronologico) per la Magnolia Campobasso che domani – sabato 25 novembre – con palla a due serale (le 20,30) sarà ospite del Forlì, quintetto che, attualmente, è in coda alla classifica, ma che ha già osservato il proprio turno di riposo.

SETTIMANA PROFICUA Per le rossoblù la settimana di avvicinamento al match è trascorsa all’insegna della grande serenità, figlia anche dell’affermazione ottenuta ad Umbertide.

“Le ragazze – spiega alla vigilia coach Mimmo Sabatellihanno lavorato sodo con buona intensità difensiva ed offensiva e sono contento di quanto fatto”.

Del resto – in casa campobassana – potrebbe aprirsi la concreta opportunità di un filotto in vista di quelle che saranno tre gare interne nell’arco di otto giorni sul parquet di Vazzieri: ossia, da calendario, i match con Civitanova Marche e San Giovanni Valdarno fissati rispettivamente il 2 ed il 9 dicembre e, nel mezzo, il recupero del sesto turno contro il San Raffaele Roma (il 7).

“Nessuno sguardo in prospettiva – ammonisce però lo stesso trainer delle rossoblùanche perché il nostro intento è quello di guardare partita dopo partita e proseguire nel nostro percorso di crescita”.

INFERMERIA ROSSOBLÙ A riposo – in questi giorni – è rimasta la sola ala Giulia Ciavarella, tenuta precauzionalmente ai box dallo staff tecnico delle magnolia, anche se la giocatrice nel giro dell’Italbasket rosa dovrebbe essere regolarmente al suo posto nel roster delle dieci a referto per il match in programma a Villa Romiti.

FOCUS SULL’AVVERSARIA Ripescata in extremis nel secondo torneo cestistico nazionale, le forlivesi hanno dalla loro un roster particolarmente giovani in cui spicca l’ala Lucia Missanelli, una diciannovenne con esperienze e numeri da senatrice.

“Dovremo prestare particolare attenzione al Forlì – ammonisce Sabatelli perché, come abbiamo vissuto sulla nostra pelle in avvio ad Umbertide, ogni gara presenta difficoltà non da poco ed occorre stare sempre con gli occhi aperti senza pensare di avere la strada spianata, anzi. È vero loro sono una squadra molto giovane che, come noi, paga dazio all’inesperienza in alcune circostanze, però, oltre alla gara vinta con Cagliari, hanno comunque dato del filo da torcere a tutte le proprie avversarie sinora”.

ZOOM SUI DETTAGLI Motivo in più, sul versante rossoblù, per impostare un piano partita focalizzato sulle proprie peculiarità.

“Noi – sintetizza il coach – dobbiamo pensare a far emergere le nostre caratteristiche, proseguendo nel percorso di crescita del nostro gioco offensivo all’insegna di un equilibrio funzionale tra gioco interno e soluzioni perimetrali, lavorando allo stesso tempo con forza sul fronte difensivo. Senz’altro avremo qualche adattamento sull’avversaria, com’è normale che sia, ma per noi, in questa fase, è determinante proseguire nel percorso d’amalgama che stiamo portando avanti dal mese di agosto”.

E che – come espresso in altre circostanze dallo stesso Sabatelli – tra dicembre e gennaio dovrebbe avere il suo ‘momento di svolta’.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

Lascia un commento

Invia
© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.