FLASH

Stroncato da un malore a soli 30 anni. Bojano piange Danilo Sabatino

danilo_sabatinoChi lo conosceva a Bojano stenta ancora a crederci, ma Danilo Sabatino non c’è più. Il suo cuore ha smesso di battere ieri pomeriggio, il giorno dell’Epifania, a soli 30 anni. A nulla è servita la corsa in ospedale. Un infarlo gli è stato fatale.

Aperto, socievole, solare: lo ricorda così chi lo ha conosciuto. Danilo aveva due passioni lo studio e il calcio. La prima lo aveva portato sette anni fa a conseguire una laurea con il massimo dei voti all’Università di Chieti, una specializzazione alla Bocconi di Milano, dove nel frattempo ancora viveva e lavorava per una nota compagnia.

Danilo aveva la stessa passione dei fratelli, entrambi calciatori di Eccellenza e, lui stesso, aveva indossato la maglia del Bojano e dello Spinete. Quella passione, una volta nel capoluogo lombardo, lo aveva portato a essere protagonista del gruppo ‘Calciocavallo’ e realizzare insieme agli amici video e parodie che hanno fatto il giro del web.

Intanto, proprio le due squadre di cui Danilo ha indossato le rispettive maglie, oggi, domenica 7 gennaio, hanno rinunciato al derby, in segno di lutto.

 “A questa partita – scrivono da U.S. Bojano Calcio – ti avremmo voluto con noi anche perché sarebbe stato il tuo derby visto che hai giocato sia con il Bojano che con lo Spinete. Invece, Danilo, da oggi dobbiamo improvvisamente immaginarti in un mondo migliore a correre dietro a un pallone o a continuare a inseguire i tuoi sogni dopo una vita dedicata allo studio. Per noi sarà difficile accettarlo, ma sappiamo che anche da lassù sarai sempre al nostro fianco. Non potevamo però scendere in campo in questo weekend. Non ce la facciamo. Siamo sconvolti. E sappiamo che anche la squadra che avremmo dovuto affrontare domani condivide gli stessi sentimenti. Per questo motivo abbiamo chiesto (e ottenuto) il rinvio della gara per lutto. In queste ore dobbiamo essere vicini al tuo papà Antonio, vera bandiera del nostro club, alla tua inconsolabile madre Eltinia e ai tuoi fratelli, il nostro capitano Sebastiano, il nostro piccolo talento Gabriele e il nostro ex calciatore Fabiano, oggi perno dell’Isernia. A loro, a tuo zio Mario, all’intera famiglia Sabatino che è da sempre sinonimo di biancorosso, e a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti vanno le nostre più sentite condoglianze. Ciao Danilo. Ti vorremo sempre bene”.


comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Lascia un commento

Invia
© 4274 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.