FLASH

Saldi, tra poche ore è caccia all’affare. I commercianti confidano nella venuta di Papa Francesco per incrementare le vendite

20130820_123859In Molise prenderanno il via da domani, martedì 1 luglio i saldi della stagione estiva che proseguiranno fino al prossimo 31 agosto.

Una boccata d’ossigeno anche per i commercianti del capoluogo, molti dei quali avevano già disposto le vendite promozionali con sconti fino al 30 per cento.

Le speranze dei negozianti sono ovviamente quelle di vedere i loro esercizi commerciali riempirsi di persone a caccia dell’affare. Molte attese le nutrono a loro volta anche i consumatori che, sempre più spesso a causa delle ristrettezze economiche del periodo, attendono i saldi per accaparrarsi a un prezzo più basso il capo che da inizio stagione hanno soltanto potuto ammirare in vetrina.

Una decisione strategica quella della Regione Molise relativa all’anticipare di ben una settimana gli sconti di stagione, intrapresa anche e soprattutto in occasione della visita del Santo Padre in Molise, grazie alla quale saranno tantissimi i fedeli che approderanno nel prossimo fine settimana a Campobasso e Isernia. E dopo il viaggio di fede compiuto, la speranza è che più di qualcuno, incentivato dai costi più bassi, possa dedicarsi allo shopping.

Molte attese i negozianti del capoluogo, oltre per il prossimo week end, le hanno anche per il mese di agosto, quando sono molti gli americani, i canadesi o gli australiani che fanno acquisti in città. I tanti emigrati all’estero approfittano, infatti, proprio dell’estate per tornare in patria, da dove non mancano di riportarsi il Made in Italy più conveniente che mai.

Oltre agli sconti del periodo a incentivare gli acquisti degli stranieri è, infatti, la cosiddetta Tax Free. Ovvero quel particolare sistema che consente, all’aeroporto, di recuperare il costo dell’Imposta sul valore aggiunto per coloro che provengono da paesi non soggetti a questo tipo di tassazione.

Un vero e proprio stratagemma molto vantaggioso per chi acquista in Italia e che vede poi rimborsarsi il costo dell’Iva ormai arrivato a 22 punti percentuali.

Intanto ora, in attesa di quello che dovrebbe essere il mese più caldo dell’anno che potrebbe portare un po’ di denaro da fuori nazione non resta che concentrarsi sul grande evento in programma tra solo pochi giorni.

L’augurio che la visita del Santo Padre possa essere provvidenziale anche per il rilancio dell’economia regionale è arrivato nei giorni scorsi dalla Confcommercio che, pur ponendosi al fianco degli esercenti che tra venerdì e sabato saranno chiamati a “dover far fronte a eventuali disagi dovuti alle misure di sicurezza”, confida nella “buona volontà di cogliere l’opportunità economica data al Molise dalla presenza del Santo Padre”.

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 6415 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.