FLASH

La Federazione Italiana Bocce entra nel mondo olimpico con la specialità della ‘Boccia’. Spina: “La politica del fare del presidente De Sanctis sta portando i suoi frutti”

I tricolori di Boccia a Olbia nell'ultimo fine settimana

I tricolori di Boccia a Olbia nell’ultimo fine settimana

Il C.I.P., nella seduta di giunta nazionale del 22 novembre 2017, ha deliberato il definitivo trasferimento della disciplina della boccia dalla F.I.S.P.E.S alla F.I.B.

“Si tratta di un atto – ha sottolineato il Presidente della FIB, Marco Giunio De Sanctisdi assoluto rilievo e prestigio che proietta formalmente e completamente la nostra Federazione nel mondo Olimpico, visto che oggi, per tutti gli addetti ai lavori e non solo, le Olimpiadi e le Paralimpiadi rappresentano due momenti distinti e dall’identico valore del più grande evento mondiale”.

“La Federazione – si legge nella nota di De Sanctisha già inoltrato agli uffici del C.I.P. la programmazione 2018 afferente tutta l’attività sportiva nazionale e promozionale e di alto livello paralimpico, per la quale riceverà direttamente dal C.I.P. un adeguato contributo economico comprensivo di una risorsa umana dedicata. A tale proposito risulta oggi, pienamente definito il quadro dell’attività paralimpica riferito al nostro movimento, tradotto nella disciplina boccia, per atleti cerebrolesi e tetraplegici o con altre gravi patologie fisiche, inclusa nella programmazione dei giochi paralimpici e nella disciplina delle bocce per atleti fisici, intellettivi e sordi, a vantaggio dell’immagine federale e del certo incremento del numero di affiliati e tesserati”.

“Ho appreso con immenso piacere la bellissima notizia che la Boccia – il commento del presidente del Comitato Regionale FIB Molise, Angelo Spina è entrata ufficialmente nella nostra famiglia, che è la Federazione Italiana Bocce. Una opportunità in più per tutti i nostri tesserati”.

“Nel corso della due giorni di formazione al Centro Tecnico Regionale – ha reso noto Spinail presidente De Sanctis ha elogiato l’attività del nostro Molise. Un motivo di orgoglio per tutto il movimento regionale, perché le parole del presidente regionale sono state pronunciate dinanzi a una platea di rappresentanti dell’intero territorio nazionale. Il Molise, del resto, vuole essere protagonista dei cambiamenti in atto, che stanno dando alla FIB dinamicità, freschezza e una nuova immagine del nostro sport, grazie alla marcia in più con cui viaggia il presidente federale De Sanctis.

“Siamo proiettati nel mondo Olimpico – ha proseguito il presidente Spinae questa è una notizia che deve assolutamente renderci felici e orgogliosi di rappresentare la FIB, oltreché spingerci per lavorare affinché anche in Molise potremo avere rappresentanti della Boccia, la disciplina che andrà alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. La politica del fare di De Sanctis – ha rimarcato il numero uno delle bocce molisane è quella che conduce a risultati concreti. E, nel segno della grande esperienza e forza di volontà di De Sanctis, proviamo a muoverci anche noi nelle periferie. Oggi, grazie a questo risultato, aumenta il carico di responsabilità per tutti coloro che lavorano alla nuova immagine e alle nuove direttive della Federazione Italiana Bocce”.

“Approfitto dell’occasione – ha concluso il presidente Spinaper anticipare la presenza del presidente della FIB, Marco Giunio De Sanctis, e del segretario generale Riccardo Milana, a Campobasso il prossimo 20 dicembre, nel corso di un convegno che vedrà relatore il presidente federale, al quale prenderanno parte gli studenti, le istituzioni politiche e sportive del territorio e le società molisane affiliate alla FIB”.

 

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 8317 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.