FLASH

La Coppa Molise di bocce va a Venafro: ‘Il Laghetto’ in finale batte ‘La Rocca’ di Oratino. Spina: “Il movimento è in profondo cambiamento e noi lavoriamo per essere al pari delle altre regioni”

21743234_423583031372716_1701581959764474932_nIl Laghetto Venafro ha vinto la Coppa Molise di bocce al termine delle final four disputate al Centro Tecnico Federale della FIB del Bocciodromo Comunale di Campobasso. Il team venafrano ha trionfato nella kermesse, superando nella finalissima per 36-18 la società La Rocca Oratino.

A iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione: Gianni Fascia, Nicandro Penna, Mario Spada e Bruno De Iorio.

Sul gradino più basso del podio, la società DLF Campobasso, che in semifinale ha ceduto il passo ai vincitori, mentre in quarta posizione si è classificata la Frosolonese, team che aveva ceduto il passo nelle semifinali agli oratinesi.

Il direttore di gara è stato l’arbitro nazionale Lucio Fiorella, mentre gli arbitri di campo sono stati Luigi Colavecchia e Giovanni Collini.

È stata una giornata di festa nell’impianto sportivo di via Insorti d’Ungheria per uno degli atti finali, la Coppa Molise organizzata dal Comitato Regionale FIB Molise, della stagione 2016/2017. Ultimissimo impegno saranno le finali della Coppa Italia del prossimo fine settimana a Teramo, dove a difendere i colori molisani sarà la rappresentativa provinciale di Campobasso.

“Sono felice di come sia andata la manifestazione iniziata lo scorso mese di aprile e conclusa con le final four – ha affermato il delegato provinciale della FIB, Giuseppe Bax, fino ad aprile numero uno delle bocce molisane – Abbiamo assistito a incontri di buon livello, a coronamento della 31^ edizione della Coppa Molise, una delle manifestazioni boccistiche più importanti del territorio molisano”.

“Complimenti ai vincitori e alle squadre che hanno preso parte alle final four di Coppa Molise – le parole del presidente del Comitato Regionale FIB Molise, Angelo SpinaÈ stata una bella giornata, caratterizzata da un ottimo livello tecnico”.

“Ci troviamo come movimento – ha proseguito Spinain una fase di profondo rinnovamento, che parte dai vertici nazionali. Lavoreremo sull’immagine delle bocce, una disciplina sportiva che non ha nulla da invidiare alle altre, entrata alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e, con molte chance di partecipare alle Olimpiadi di Parigi 2024. Noi siamo pronti ad affrontare questa affascinante sfida, partendo dall’incremento del numero dei tesserati, aprendoci a scuole e Università, e portando le bocce nei centri molisani, dove attualmente non ci sono impianti”.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 4235 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.