FLASH

Il Molise raccontato in un docufilm: il lavoro del giornalista canadese Mose Persico in onda sull’emittente ‘CTV’

Di Nunzio, Persico, Frattura, Di Giandomenico e De Sanctis

Di Nunzio, Persico, Frattura, Di Giandomenico e De Sanctis

Il Molise raccontato attraverso un viaggio tra i borghi e le aziende vinicole: a realizzarlo il giornalista canadese, Mose Persico, nato a Sorrento ed emigrato in Canada con tutta la sua famiglia, quando aveva appena quattro anni.

Il docufilm, realizzato per la Camera di Commercio italiana di Montreal nell’ambito del progetto ‘Viaggi e Vini in Italia’, sarà trasmesso da ‘CTV’ di Montreal, una delle emittenti televisive più seguite in Canada, nazione che conta circa 160mila molisani.

Il giornalista canadese ha incontrato la stampa a Palazzo Vitale, per raccontare la sua idea. Con Persico, anche il governatore Paolo di Laura Frattura, il consigliere regionale, delegato al Turismo, Domenico Di Nunzio, il commissario straordinario dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli, Remo Di Giandomenico, e l’imprenditrice italo-canadese, Loriana De Sanctis di ‘Molise Cuisine’.

“Il Molise è una terra meravigliosa – le parole del giornalista Mose PersicoPer la prima volta visito questa regione e sto conoscendo persone ospitali e di qualità. Stiamo visitando aziende che lavorano ancora artigianalmente, un qualcosa che pochi territori possono vantare. Campobasso, Termoli e Agnone mi hanno impressionato molto per la loro bellezza. Produrremo dieci reportage relativi ai luoghi che stiamo visitando, mentre, durante la mia permanenza, mi collego con la radio canadese, con la quale collaboro, raccontando le bellezze di questo territorio, anche attraverso la voce dei suoi protagonisti. Questo viaggio in Molise avrà spazio anche sul sito della Camera di Commercio italiana di Montreal, in modo che chiunque potrà essere incuriosito delle bellezze di questa terra e, magari, pensare di venirla a visitare”.

“Io sono molto legato all’Italia – precisa Persico Quando si gioca la Coppa del Mondo la mia squadra è l’Italia e non il Canada, così come, quando per la prima volta sono tornato a Sorrento, al mio quarantesimo compleanno, ho immediatamente telefonato a mia madre in Canada per chiederle come mai avevamo lasciato tutto quello che vedevo”.

“Grazie a Di Giandomenico che continua a essere un motore per il rilancio turistico della nostra regione – ha affermato il governatore Fratturacosì come stanno facendo l’assessorato regionale al Turismo e al consigliere Di Nunzio. Le strutture stanno lavorando sodo per fare uscire la comunicazione fuori dai confini regionali. Oggi avere la possibilità di suscitare la curiosità attraverso il docufilm di Persico, raccontando la vita quotidiana, è un qualcosa che proietta il Molise in un Continente che guarda all’Italia”.

“La Bit per il 2018 – ha proseguito Fratturadovrà continuare su questa falsariga, ovvero suscitare la curiosità, per promuovere il nostro territorio, favorendo il ritorno turistico sul territorio. E i numeri, rispetto all’incremento turistico, sta dando ragione a chi sta lavorando per il turismo molisano”.

“Iniziamo a predisporre per l’occasione – ha precisato Remo Di Giandomenicoanche il materiale per la Bit di Milano, in programma a febbraio 2018. L’iniziativa intrapresa con Persico è una grande opportunità per permettere al nostro territorio di uscire fuori dai suoi confini e iniziare a immaginare un turismo che possa produrre ricchezza per il Molise”.

giusform

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.