FLASH

Pediatri, la carenza di personale in ospedale colmata con i medici di ‘libera scelta’. Frattura: “L’approccio costruttivo per risolvere i problemi innalza la qualità della sanità”

La conferenza stampa di Frattura e Gallo, con i pediatri di libera scelta

La conferenza stampa di Frattura e Gallo, con i pediatri di libera scelta

Sopperire alla carenza d’organico dei pediatri nelle strutture ospedaliere. I pediatri di libera scelta andranno a colmare le difficoltà numeriche dei colleghi che lavorano in ospedale.

A presentare l’importante novità, assieme al presidente della Giunta regionale del Molise, Paolo di Laura Frattura, e al direttore generale della Salute, Lolita Gallo, i rappresentanti della Federazione italiana medici pediatri del Molise (Fimp): Donato Meffe, Roberto Centracchio, Luigi Alberto Cutrone ed Ettore Napoleone.

La delibera di Giunta regionale numero 257 del 7 luglio 2017 e il decreto 43, già trasmesso alle strutture sanitarie, permetteranno all’Asrem di sopperire alla carenza di organico in ospedale dei pediatri con quelli di libera scelta, secondo “una precisa organizzazione, senza andare a penalizzare i pazienti ambulatoriali di ciascun medico”, così come ha precisato il governatore Frattura.

L’accordo prevede che i pediatri di libera scelta potranno svolgere, previa richiesta, prestazioni professionali di attività pediatrica nei reparti ospedalieri di pediatria. I medici pediatri potranno effettuare turni di assistenza medica, durante i quali svolgere attività relative all’assistenza pediatrica, nonché consulenze e visite di pronto soccorso.

“Riusciamo a colmare la carenza di personale – ha proseguito il presidente Fratturasenza ricorrere a rapporti di lavoro di flessibilità, grazie a questo accordo che ci consente di usufruire della professionalità dei pediatri di libera scelta”.

“Dopo la fase della programmazione – ha rimarcato il governatorediventa fondamentale il coinvolgimento di tutti e quando quest’ultimo diventa partecipazione convinta degli operatori, sicuramente, riusciamo a raggiungere gli obiettivi in tempi brevi e con la qualità che meritano i cittadini. La riorganizzazione del rapporto tra la Regione Molise, l’Asrem e i pediatri rappresenta un altro bel segnale, così come la rimodulazione dei distretti sanitari, consentirà al cittadino di poter scegliere il proprio medico di fiducia, secondo una dislocazione più razionale rispetto al passato. L’approccio costruttivo per la risoluzione dei problemi – ha concluso Frattura – rappresenta il cambio di passo per un innalzamento dei livelli qualitativi della sanità molisana”.

“La graduatoria dei pediatri che potranno recarsi in ospedale – evidenzia Donato Meffe, presidente della Federazione italiana medici pediatri del Molise – sarà stilata, senza escludere nessuno, dando precedenza a chi ha meno assistiti ambulatoriali, nella logica che, sicuramente, è più libero da impegni, rispetto a chi ne ha di più”.

giusform

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 9705 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.