FLASH

Il ruolo dei portatori e l’orgoglio di essere campobassani. Nel museo dei Misteri si festeggia il successo dell’edizione 2017 e il prossimo anno la sfilata fa il bis

misteri_2A una settimana dalla tradizionale sfilata dei Misteri, nel museo di via Trento, alcuni portatori e figuranti, insieme ai rappresentanti dell’associazione Misteri e Tradizioni si sono riuniti per ricevere un ringraziamento da parte dell’amministrazione. Un momento per condividere quell’emozione e quell’orgoglio per una così antica tradizione di cui può fregiarsi la città e l’intero Molise.

Presenti oltre al primo cittadino, Antonio Battista, anche l’assessore Maripina Rubino per un brindisi che ha voluto rimarcare il successo dell’edizione 2017 della sfilata degli Ingegni del Di Zinno, capace di convogliare nel capoluogo un numero altissimo di presenze. Già durante i giorni dei festeggiamenti il primo cittadino aveva più volte rimarcato l’importante ruolo dei portatori, “capaci come sono – aveva detto il giorno del Corpus Domini il sindaco – di manifestare un orgoglio appropriato con il quale partecipano e diventano protagonisti di una comunità”. Proprio quella stessa comunità che si è voluta soffermare in via Trento a riflettere e rendere omaggio a quella tradizione che, unendo in modo unico religione e folklore, fa dei quadri volanti un unicum mondiale.

Tuttavia, anche un modo per anticipare ciò che accadrà il prossimo anno, quando saranno festeggiati 300 anni dalla nascita di Paolo Saverio Di Zinno. Quella del 2018 si prospetta già come un’edizione speciale che dovrebbe essere ‘bissata’ nel mese di settembre con una seconda sfilata.

Quella di fine estate sarà, infatti, un modo per celebrare la visita che il re di Napoli, Ferdinando di Borbone, fece dal 12 al 15 settembre 1832 a Campobasso, quando rimase folgorato dai Misteri, tanto da aver espresso il desiderio di volerli portare nella sua città. Un episodio da cui trarrebbe origine la leggenda, secondo la quale se i Misteri non dovessero sfilare in Processione nel giorno di Corpus Domini, sarebbero trasferiti a Napoli.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 9216 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.