FLASH

Buona la prima per lo Street Food Truck Festival che piace alla città

street food_3Lo Street Food Truck Festival piace alla città. In tantissimi ieri sera, mercoledì 31 maggio, hanno affollato l’area dell’ex stadio Romagnoli per l’inaugurazione della tre giorni all’insegna della gastronomia, della musica e del divertimento, promossa dall’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Campobasso.

Ad aprire la serata la street band e un nutrito gruppo di majorette che hanno creato la giusta atmosfera per accompagnare chi ha deciso di cenare all’aria aperta, gustando le prelibatezze del Molise e non solo.  A fare da protagonista sono stati, infatti, pietanze e cibi di strada tipicamente molisani, come ad esempio le funnateglie rese celebri da Chef Rubio, ma anche le famose fregne abruzzesi. Ampia e capace di accontentare tutti i gusti la scelta negli oltre quindici truck appositamente allestiti.

Dopo l’esibizione all’ex Romagnoli, un giro anche tra le strade del capoluogo sia per la street band che per le giovani majorette e poi spazio alla musica dei Los Locos, il gruppo di musica latino americana che ha firmato successi come la Macarena, Mueve la Colita, la Vuelta, ma anche la sigla delle prime stagioni della nota fiction Di Rai 1, ‘Un medico in famiglia’. Proprio con i loro successi i Los Locos hanno fatto ballare il numeroso pubblico presente.

Buona la prima, dunque per il festival che ha unito gastronomia, musica e divertimento e che questa sera, giovedì 1° giugno vedrà salire sul palco il Gruppo Folk 2000 e la pizzica salentina e, domani sera, venerdì 2 giugno il rock degli Acid Lake.

Soddisfatto per il via della manifestazione l’assessore Salvatore Colagiovanni. “La città – ha detto – ha dimostrato ancora una volta che innovare è possibile, ma anche che c’è voglia di momenti di condivisione come questo, capaci di sintetizzare la voglia di promuovere un territorio, con quanto esso ha di meglio da offrire e, la commistione con ciò che di buono c’è altrove”.

Dunque, una tre giorni quella che ha preso il via ieri sera, che ha rappresentato una piccola anticipazione del Corpus Domini, la festa più importante per la città di Campobasso per la quale la macchina organizzativa è già da tempo a lavoro e in cui, così come ha evidenziato lo stesso Colagiovanni, si continuerà a promuovere non solo la città ma tutto il Molise, rappresentato al meglio dalla cultura e dalle storiche tradizioni dei singoli Comuni.

fa

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.