FLASH

#RimePerAvendita: le tradizioni del Molise portano la solidarietà nei centri colpiti dal sisma

DonazioneLe tradizioni di Gambatesa, Santa Croce di Magliano e Casacalenda si mescolano in favore della solidarietà per le popolazioni colpite dal sisma del centro Italia.

Era il 6 maggio scorso, quando le rispettive Pro Loco dei tre paesi, assieme ad altre associazioni, hanno dato vita a un’iniziativa solidale che ha preso il via a Casacalenda, con una serata di musica popolare destinata a raccogliere fondi. Ma la lunga maratona della solidarietà è poi terminata il 27 maggio in terra umbra con la donazione di 1510 euro alla Pro Loco di Avendita. Proprio lo scorso sabato, infatti, oltre cento sono stati i molisani che hanno invaso con musica, canti e balli i vicoli di Cascia e la frazione di Avendita per l’atto finale della raccolta fondi di beneficienza denominata #RimePerAvendita.

“Tornate a far festa”: il motto dell’iniziativa che ha visto la celebrazione di un’unione materiale e spirituale tra le comunità molisane e gli abitanti della piccola frazione del Comune di Cascia. “Sembra una rimpatriata tra vecchi amici che non si vedevano da tempo”, queste le commosse  parole di Gianni Ruffo, volontario dei radioamatori di Campobasso e ideatore della spedizione molisana, che sottolinea lo spirito solidale di una manifestazione capace di creare forti legami emotivi ed artistici.

La giornata dello scorso 27 maggio è iniziata con la Santa messa nella Basilica di Santa Rita a cui è seguita la benedizione degli strumenti musicali e dei gruppi intervenuti. Dal sagrato della basilica, un allegro serpentone composto da “I Maitunat’ di Gambatesa”, “La  Pasquetta di Santa Croce”, il gruppo folk “La Muffrina” di Camporgiano, si è poi snodato per le vie di Cascia intrattenendo turisti e curiosi, proponendo maitunat’, canti e balli in un’originale atmosfera di festa.

L’incontro tra i sindaci di Cascia, Gambatesa e Santa Croce di Magliano davanti al Centro Operativo Comunale, e sede provvisoria del Comune, è stata l’occasione per un cordiale scambio di saluti,  doni e ringraziamenti.

Il pranzo si è tenuto nella rigogliosa oasi naturalistica di Avendita, frazione di 150 abitanti, dove l’Anai Garfagnana ha proposto un gustoso menù nel quale il Molise ha partecipato con i prodotti de “La Molisana”, azienda sponsor della manifestazione. Nel pomeriggio musica, balli e canti tradizionali hanno dominato la scena in un tripudio di  brindisi, strette di mano e abbracci.

Il Molise che esiste si è presentato in Umbria nella sua veste migliore, prestando fede alle prescrizioni di uno speciale cartello posto nei pressi della sede danneggiata della Pro Loco di Avendita che così recita: “qui non ci sono sconosciuti, ma amici che non si sono mai incontrati”.

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.