FLASH

Automobilismo, il siciliano Giuseppe Castiglione trionfa al ‘Città di Campobasso’. Solo quarto l’idolo di casa, Fabio Emanuele

Il vincitore Castiglione

Il vincitore Castiglione

Vince Giuseppe Castiglione a bordo di una Radical SR4 il venticinquesimo slalom ‘Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini’.

Il pilota trapanese portacolori dell’Armanno Corse ha trionfato nella corsa della Provinciale “Gildonese” organizzata dall’ACI di Campobasso, con la partnership della Regione Molise e la collaborazione delle scuderie Molise Racing e Tecno Motor Racing Team.

Il campione siciliano chiude in crescendo una giornata che lo ha visto protagonista assoluto piazzando il tempo di 2’31” e 9 centesimi che gli vale il gradino più alto del podio, secondo Salvatore Venanzio su Radical SR4 a chiudere il podio Luigi Sambuco su Rebo 004.

Giuseppe Castiglione vince la prima manche, percorso netto per il pilota siciliano con la sua Radical SR4, con il tempo di 2’53”.

Secondo Alberto Scarfone al volante di una Formula Gloria.

Fabio Emanuele

Fabio Emanuele

Terzo il beniamino di casa, Fabio Emanuele su Osella PA 9/90 Alfa Romeo che paga 10 punti di penalizzazione per l’abbattimento di un birillo.

Bis di Castiglione anche nella seconda manche. Il pilota siciliano con il tempo di 2’32” e 13 centesimi, abbassa di oltre venti secondi il crono con cui si era imposto nella prima manche.

Alle spalle del driver siciliano, a poco meno di tre secondi, Luigi Sambuco su Rebo 004.

Ancora una volta terzo, bravo questa volta a completare i 3400 metri del percorso di gara senza toccare alcun birillo, il cinque volte campione italiano Slalom, Fabio Emanuele.

Il pilota trapanese mette la sua firma anche sulla terza manche, alle spalle della Radical SR4 Castiglione lascia il campano Salvatore Venanzio staccato, in questa manche e nella classifica assoluta, di 3” e 46 centesimi.

Luigi Sambuco piazza la sua Rebo 004 al terzo posto nella classifica della terza manche.

L’ultima salita sulla “gildonese” vede infrangersi i sogni di gloria di Fabio Emanuele, rottura del cambio della sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo e deve accontentarsi di un quarto posto finale, comunque, importante in ottica di campionato.

Sfortunato il campione in carica dello Slalom di Campobasso Saverio Miglionico che nella prima salita ha pagato la rottura del semiasse, nella seconda e terza un problema alla pompa della benzina alla sua Radial SR4. L’edizione 2017 inserita anche quest’anno, per il terzo consecutivo, nel Campionato Europeo di Slalom, oltre che nel calendario del Campionato Italiano di specialità è stata caratterizzata dalla pioggia che a sprazzi ha accompagnato i piloti sia durante le verifiche tecnico-sportive che nel giorno della gara.

Sul circuito della “gildonese” due piloti europei del CEZ. Nella classifica continentale l’ungherese Robert Hefler su Honda Civic VTI 1.8 ha portato al termine le tre manche, il connazionale Martin Laszlo Bognar per problemi meccanici si è ritirato.

Anche quest’anno l’Aci Campobasso ha aperto lo Slalom con le auto storiche e moderne per la Gara di Regolarità, primo posto per l’equipaggio Moffa – Cirelli su Lancia Beta Montecarlo, secondo De Castro – De Castro su Opel GT 1.900 a chiudere il podio l’equipaggio Iacampo – De Soccio a bordo di un Alfa Romeo Spider. Concludono la prova diciassette su diciotto equipaggi iscritti.

Cala il sipario sulla 25esima edizione dello slalom molisano e gli organizzatori: l’Aci Campobasso, la Regione Molise, Molise Racing e la Tecno Motor Racing Team pensano già al prossimo anno, nel 2018 il XXVI Slalom Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.