Raccontare una storia antica e un intero territorio attraverso il Cerasuolo di Vittoria: il 19 maggio l’evento della Fondazione Italiana Sommelier Molise

18341994_609534269256399_4807231674987619521_nIl Cerasuolo di Vittoria racconta una storia antica e un intero territorio, ma è riuscito ad attirare su di sé anche l’attenzione del consumatore moderno. Il prossimo venerdì 19 maggio alle 20, all’Hotel San Giorgio di Campobasso, la Fondazione Italiana Sommelier Molise offre la possibilità a chi lo vorrà, di poter degustare ben 11 etichette di questa prestigiosa DOCG grazie a Maria Antonietta Pioppo, Presidente di Fondazione Italiana Sommelier Sicilia che guiderà la degustazione.

Alla fine della degustazione sarà servito un piatto che potrà essere abbinato ai vini.

In degustazione i vini delle seguenti aziende:
• Arianna Occhipinti
• Poggio di Bortolone
• MaggioVini
• Tenuta Bastonaca
• Casa di Grazia
• Gurrieri Vini
• Planeta
• Paolo Calì
• Gulfi
• Valle dell’Acate
• Judeka

Prenotazione obbligatoria al numero 320 6986267 o su info@fondazionesommeliermolise.it.
Per ulteriori info: www.fondazionesommeliermolise.it

“La campagna di Vittoria … produce soprattutto vino il quale ha molto credito e si deve, a parer mio, riguardare come il migliore di quelli da pasto di tutta l’Isola. Non è composto quasi di altre viti che di grossonero, di calabrese ed incomparabilmente più da frappato..”  Scriveva così nel 1808, nel suo “Giornale di Viaggio” l’abate Paolo Balsamo.
Le varietà a cui si riferiva erano il Frappato ed il Nero d’Avola o Calabrese, quelle varietà autoctone da cui ancora oggi nasce il Cerasuolo di Vittoria Docg, vino “territoriale” per eccellenza.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

Lascia un commento

Invia
© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.