Grande successo per il pianista Simone Sala al “Thailandia&Cambogia Tour Schedule”: concerti e lezioni accademiche a Bangkok e Phnom Penh

Simone Sala in un momento di un concerto in Thailandia

Simone Sala in un momento di un concerto in Thailandia

GIUSEPPE FORMATO

Un grande successo: di pubblico, critica e con gli studenti. Il pianista bojanese, Simone Sala, è stato protagonista in Asia per una settimana, a cavallo tra la fine di aprile e gli inizi del mese di maggio, in Thailandia e Cambogia.

Concerti la sera, lezioni e seminari di giorno nelle accademie di musica delle due capitali, la cambogiana Phnom Penh e la thailandese Bangkok.

Un elogio particolare per Simone Sala, “che porterò per sempre nei miei ricordi”, da parte dell’ambasciatore italiano in Thailandia, che dopo un concerto si è soffermato a parlare a lungo con l’artista molisano.

Il “Thailandia&Cambogia Tour Schedule” ha visto l’artista di Bojano esibirsi all’International University di Bangkok, alla Yamaha Music Accademy Hall della capitale thailandese, all’International Phnom Penh Hotel e, sempre nella capitale cambogiana, al German Cambodian Cultural Center.

“Un’esperienza intensa – il suo commento dalla residenza di Bojano – e di crescita umana e professionale. Ho trovato due popolazioni interessate alla nostra tradizionale musicale. I ragazzi hanno voglia di apprendere, gli adulti hanno ascoltato con attenzione e interesse i concerti. Le gioie più grandi sono state l’interloquire con i cittadini thailandesi e cambogiani dopo i concerti e con gli studenti, molto curiosi”.

Simone Sala prima di una esibizione in Asia

Simone Sala prima di una esibizione in Asia

Non è la prima volta che Simone Sala viene invitato all’estero per un tour e come docente per i ragazzi del posto, come era già successo nel 2015, quando il pianista molisano era stato negli Stati Uniti e in Thailandia, dove a distanza di due anni le università musicali della Capitale hanno deciso di far tornare il musicista di Bojano, uno dei testimonial del Molise nel mondo.

La Thailandia potrebbe essere ancora nel futuro di Simone Sala, perché, dopo il successo del “Thailandia&Cambogia Tour Schedule”, nel 2018 potrebbe tornare per un tour in tutto il Paese asiatico.

Intanto, tornato in Italia, dopo qualche giorno di riposo, Simone Sala si ritufferà nel lavoro. Da tre anni direttore artistico di ‘Jazz in Campo Jazz in Galdo’, con lo staff organizzativo di una delle più importanti kermesse musicali molisane, inizierà a organizzare l’evento, che per il tredicesimo anno porterà nei due centri alle porte di Campobasso il meglio della tradizione jazzistica mondiale e italiana.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Lascia un commento

Invia
© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.