FLASH

Casacalenda, esami e passaggi di cintura per gli allievi dell’associazione Kung Fu Larino. Giovani e giovanissimi messi sotto torchio dagli esaminatori per guadagnare il sospirato nuovo colore con il quale cingere il kimono.

PIETRO EREMITA

CASACALENDA – Poco più di trenta iscritti quelli dell’ANKL, l’Associazione Nazionale Kung Fu Larino, quindici dei quali si sono dati appuntamento nella palestra dell’Istituto Compresivo di Casacalenda per sostenere i fatidici e sospirati esami con passaggio di cintura.

Una scadenza fissa di fine stagione che solo due giorni fa aveva interessato i 20 allievi che si addestrano a Larino nelle mani del presidente dell’associazione e maestro, Michele Di Ridolfo. Di Ridolfo, quarantanove anni è coadiuvato da altri due istruttori: il giovanissimo, Giuseppe Tozzi di soli 22 anni e (una quota rosa anche nel kung fu):Lucia Gabriele.

In totale, dunque, poco più di trentacinque allievi i praticanti nelle due palestre, suddivisi in Junior e Senior, tutti perfettamente preparati e motivati a progredire nella severa disciplina delle arti marziali.

Da sottolineare che un buon sesto degli iscritti, tra Casacalenda e Larino, è rappresentato dal sesso femminile, segno evidente che anche nelle discipline marziali, come nella politica e nelle professioni, il mondo delle donne punta sempre più a omologarsi e a non posporre alcuna delle attività e delle prerogative, un tempo totale appannaggio del cosiddetto “sesso forte”.

Tornando al “criterium” che ha registrato il passaggio di cintura dei quindici allievi della palestra di Casacalenda, è stato davvero piacevole vederli all’opera, sebbene le immagini che proponiamo in galleria penalizzino un tantino la spettacolarità di gesti tecnici, essendo la gran parte degli esaminandi, di età minore e quindi obbligatoriamente ripresi di spalle.

Ci sono stati passaggi da: “arancione” a “verde”; da “verde” a “blu” e da “blu” a “marrone”, sotto gli occhi attenti dei loro maestri che, non di rado, suggerivano e ricordavano con movimenti espliciti, i gesti tecnici che gli esaminatori  andavano, via via, chiedendo agli esaminati.

Tutti “promossi” alla fine e a conclusione di un lungo pomeriggio e del lungo anno di attività e di dura preparazione, in attesa della ripresa dei corsi, prevista per il prossimo ottobre, all’interno delle due palestre targate ANLK (associata ACSI), dove Di Ridolfo & Co. daranno seguito alla preparazione dei loro allievi, nella speranza, ma forse anche nella convinzione di veder crescere un futuro Bruce Lee o comunque un vero campione o una vera campionessa assoluti.

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8565 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.