FLASH

Baranello, diventa realtà lo sportello contro la violenza sulle donne

foto

Nella sala consiliare del Comune di Baranello, oggi, 7 aprile 2017, l’associazione Liberaluna di Campobasso e l’Amministrazione di Baranello, partner e capofila insieme al comune di San Giuliano del Sannio, hanno annunciato l’avvio del progetto ministeriale In rete contro la violenza sulle donne’, come nuova realtà e risorsa del territorio.

Gli sportelli antiviolenza di Largo Zullo a Baranello e di Palazzo Marchesale a San Giuliano del Sannio, andranno ad integrare ed arricchire i servizi offerti dal centro antiviolenza dei Liberaluna in via Monfalcone, che opera su Campobasso già da tre anni.

A prendere la parola il sindaco di Baranello, Marco Maio, affiancato dall’assessora di Baranello, Loredana Messano, e dalla consigliera Pina De Vita e l’assessore Nicola Montalto di San Giuliano.

Maio ha portato i saluti di Giuditta Lembo, consigliera di Parità della Regione Molise e della presidente di Liberaluna Onlus, Maria Grazia La Selva, assenti per motivi di salute: “Siamo orgogliosi di offrire alla nostra popolazione un’opportunità così importante come sarà lo sportello anti violenza e come Amministrazione ci impegniamo per supportare tutti i servizi presenti nel progetto e redatti dall’associazione Liberaluna”, ha spiegato il primo cittadino.

Un progetto che creerà strategie mirate con politiche di prevenzione e sostegno”, le dichiarazioni dell’assessora Emma de Capoa, soddisfatta dell’iniziativa e che ha sottoscritto il partenariato del Comune di Campobasso, attraverso all’assessorato alle Pari Opportunità, al progetto ministeriale:La forza di questo nuovo servizio sarà quella di creare una sinergia, una rete, tra i tanti soggetti promotori presenti sul territorio”.

Sul tema del lavoro di rete si sofferma la stessa vicepresidenta dell’associazione Liberaluna, Lara Croce: “La nostra associazione lavora in attivo da ben tre anni sul territorio con un centro antiviolenza. Oggi la nostra è diventata una missione. Ringraziamo i comuni di Baranello e di San Giuliano del Sannio che immediatamente hanno offerto apertura e sostegno al nostro progetto.” Prosegue delineando alcuni servizi che offrirà lo sportello anti violenza: “Fare rete è fondamentale per questo le associazioni ‘satelliti’ sono fondamentali perché saranno delle sentinelle che porteranno un monitoraggio sul territorio. Questo non esclude la possibilità per altre associazioni di diventare nostri partner, poiché abbiamo un protocollo d’intesa ‘aperto’ per aumentare il numero di sentinelle presenti sul territorio. Offriremo supporto legale e psicologico, assistenza sociale, opportunità di inserimento lavorativo”.

Una parte importante del progetto è destinata all’Osservatorio, di cui coordinatore è Rossano Giannetti: “Sarà questo il primo Osservatorio sulla violenza di genere del Molise. Ci muoveremo su una raccolta dati qualitativa e quantitativa per tenere sotto controllo il problema in tutta la regione ed anche in questo caso sarà fondamentale il lavoro dei nostri partner ‘satelliti’”.

Presente anche il consigliere regionale Vincenzo Niro, pienamente soddisfatto dell’operato dell’associazione e del comune di Baranello in tema di politiche sociali.

mcgiovannitti

comments

Tag: , , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 9569 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.