FLASH

“Buon compleanno Fred”: l’omaggio a Bongusto per finanziare l’acquisto di materiale musicale alla Don Milani

antonello_carozzaPAOLA PASQUALONE

Ha compiuto 82 anni e 57 di carriera, Alfredo Antonio Carlo Bongusto, meglio conosciuto come Fred, amato cantautore e arrangiatore molisano che ieri sera è stato omaggiato con la seconda edizione dello spettacolo “Buon compleanno Fred”, sul palco del Teatro Savoia, ideato da Antonello Carozza e Michele Falcione, rispettivamente presidenti dell’associazione culturale Queens Academy e Talenti e Artisti Molisani. L’iniziativa ha registrato, come la prima edizione, un incredibile sold out e, grazie a questo, sarà possibile realizzare l’obiettivo principale dello spettacolo: raccogliere fondi per comprare strumenti musicali per la scuola primaria Don Milani di Campobasso. Non solo promuovere la cultura artistica e musicale negli istituti scolastici, ma anche sostenere i giovani artisti e talenti molisani è stato il messaggio che gli organizzatori hanno voluto trasmettere al pubblico.

Durante lo spettacolo è stata data nuova luce a vecchi filmati, interviste audio e testimonianze di conoscenti, fornite da Rai Teche, partendo dalla sua infanzia vissuta a Campobasso fino ad arrivare al grande successo che non gli ha mai fatto dimenticare di essere un “cambuasciano”, accompagnati dalle indimeticabili canzoni che hanno sempre emozionato intere generazioni. Una rotonda sul mare – scritta nel 1964- Balliamo, Questo nostro grande amore, Frida, Prima c’eri tu o anche Doce doce (scritta a soli 18 anni) e Spaghetti a Detroit, sono i più grandi successi di Fred, portati in scena da una band, tutta molisana, capitanata da Antonello Carozza e formata da Francesco Cipullo al piano, Paolo Mignogna e Luigi Rinaldi alle chitarre e mandolino, Michele Campopiano al basso elettrico, Valeria Pietrarca al violino elettrico e Michele Milano alla batteria. Invece Eleonora Moro, promettente cantante jazz di origini larinesi, è stata la voce femminile che ha duettato con Carozza. Non solo canzoni, ma anche bellissime coreografie sono state realizzate dai maestri della scuola di danza AG Master Dance, su brani rigorosamente cantati dal vivo.

Inoltre, non sono mancati ospiti che hanno animato la serata come il grande percussionista e cantante brasiliano Robertinho Bastos, il quale ha accompagnato Fred nelle Tournè sudamericane per oltre un decennio, accompagnato da un chitarrista d’eccezione Arlez Azavedos. La Banda della Masciona, reduce del premio del pubblico vinto al Roma web fest, ha testimoniato l’affetto dei campobassani per Fred ricordando una canzone a cui i ragazzi del gruppo sono particolarmente legati: “Campobasso e il gabbiano”. Infine Palma Spina, attrice, sceneggiatrice e scrittrice molisana ha divertito tutti con uno sketch, realizzato ad hoc, comico e irriverente sui molisani.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.