FLASH

I lupi in campo a Isernia contro il Pineto nel recupero del ritorno. Corsa a ostacoli per il Campobasso in cerca della salvezza

ANDREA VERTOLO

Il Campobasso torna in campo per il recupero della 18^ giornata. Domani, mercoledì 25 gennaio, ospite dei rossoblù sarà il Pineto di mister Amaolo, diretta avversaria alla corsa salvezza.

Gli abruzzesi, che dovranno recuperare anche la gara di domenica scorsa contro l’ Olympia Agnonese, al momento occupano la terzultima posizione in graduatoria a quattro punti di distanza dal Campobasso. La squadra di mister Novelli, che non è scesa in campo domenica scorsa contro la Jesina, affronta la prima delle due partite che sono state rinviate a causa del maltempo.

La classifica è difficile da interpretare in quanto i tanti rinvii di questo mese non possono dare un quadro chiaro della situazione. Di certo è che il Campobasso, nonostante le due gare da recuperare, rimane a più due dalla zona play out e la gara contro il Pineto potrebbe essere determinante per aumentare questo esiguo vantaggio.

Il Romagnoli, intanto, resta inagibile e la società rossoblù si è dovuta adoperare in questi giorni nella ricerca di un impianto sportivo libero dalla neve. La scelta è ricaduta sul Mario Lancellotta di Isernia, unico impianto che permetteva di ospitare la gara senza il rischio di vederla disputare a porte chiuse. Sulla situazione dello stadio di Contrada Selva Piana la stessa società ha precisato come “la scelta di giocare la partita lontano dal Romagnoli è data dalla inagibilità dello stesso a seguito delle precipitazioni nevose dei giorni scorsi, con conseguente impossibilità di usufruire dei parcheggi antistanti. Si evidenzia  – continua il comunicato diramato questa mattina, martedì 24 gennaio – che l’intera area dello stadio è soggetta ad allagamenti  e presenta serie criticità d’accesso”.

La società e il Comune, in ogni caso, avranno tempo a disposizione per liberare le aree antistanti lo stadio, in quanto la prossima gara interna dei lupi è prevista per domenica 5 febbraio.

Tornando alla partita di domani il Campobasso sarà chiamato a dare segni di vita, considerando il trend negativo delle ultime uscite, nelle quali la squadra rossoblù ha subito nove gol in soli 180 minuti. Una media che fa paura e che è propria delle squadre che hanno gettato la spugna. Non si può credere, però, che il Campobasso visto a Pesaro e soprattutto quello visto contro il Romagna Centro, sia quel Campobasso al quale Aliberti ha affidato l’obiettivo salvezza.

La partita contro il Pineto, quindi, funge da prova del nove per stabilire se siamo di fronte ad una rovinosa e irreversibile caduta nei bassi fondi della classifica, oppure se queste sconfitte appartengono a uno smarrimento psicologico momentaneo.

Per ciò che riguarda la squadra che scenderà in campo domani mister Novelli dovrà fare a meno di Esposito, espulso nella trasferta romagnola, mentre avrà a disposizione tutto il resto della rosa. Difficile, in ogni caso, vedere degli stravolgimenti dall’ultima gara. In porta sarà confermato Palumbo, difesa a quattro formata da Corbo, Russo, Torvic e Kimpala, centrocampo affidato all’ex di turno Fazio assistito da Grazioso e Voltasio, mentre il tridente di attacco sarà composto da Improta, Fioretti e Vitelli.

La partita Campobasso – Pineto è fissata per domani, mercoledì 25 gennaio alle ore 14,30 presso lo stadio ‘Lancellotta’ di Isernia. Arbitro dell’incontro il Sign. Stefano Camilli della sezione di Foligno.

 RECUPERI PRIMA GIORNATA DI RITORNO girone F (18^ giornata), mercoledì 25 gennaio 2017 ore 14,30:

Fermana – San Nicolo Teramo (Andrea Colombo di Como)

Matelica – Alfonsine (Sajmir Kumara di Verona)

Olympia Agnonese – Romagna Centro (Fabio Mattia Festa di Avellino)

Campobasso – Pineto (Stefano Camilli di Foligno)

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8608 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.