FLASH

Il maltempo concede una tregua e parte la conta dei danni. Famiglia sfollata a Rio Vivo, slavine a San Biase e alla diga rilascio controllato

16174829_10210135344451570_4065003392565206525_n

L’abitazone evacuata a Rio Vivo

Il maltempo sembra aver aver concesso una tregua in Molise e, mentre gli occhi di tutti sono puntati al dramma del Hotel Rigopiano in Abruzzo in cui sotto una valanga di neve e macerie ci sono oltre 20 dispersi, nella piccola regione è partita la conta dei danni.

Situazione preoccupante in Basso Molise dove a essere osservato con particolare attenzione è il Liscione. Solo ieri era stata avanzata la possibilità di aprire la diga, intervento questo che non è stato poi necessario. Al momento il rilascio dell’acqua avviene in modo graduale, ma la situazione è continuamente monitorata.

Evacuata un’abitazione a Termoli, località Rio Vivo a causa di una frana. Sul posto sono intervenuti Carabinieri e Vigili del Fuoco. Il proprietario dell’abitazione, Angelo Manello 79 anni, la moglie la figlia e due nipotini hanno dovuto lasciare la propria abitazione, il danno è particolarmente preoccupante, mentre il terreno continua a scendere.

Alta l’allerta anche a Campitello Matese per il rischio di slavine. Pochi minuti fa una slavina si è abbattuta anche sulla strada provinciale 73, tra Sant’Angelo Limosano e San Biase.

Insomma, nonostante la tregua del maltempo, la fase di emergenza e allerta resta alta anche nella piccola regione.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 9945 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.