FLASH

Il Romagna Centro asfalta il Campobasso senza testa, gioco e carattere: finisce 5-1 e coi lupi in dieci. Bene l’Agnonese, tris alla Civitanovese

L'ingresso in campo di Romagna Centro - Campobasso sul campo di Martorana di Cesena

L’ingresso in campo di Romagna Centro – Campobasso sul campo di Martorana di Cesena

ROMAGNA CENTRO – CAMPOBASSO 5-1

Romagna Centro: Migani, Magrini, Mazzavillani, Amati, Maioli, Brunetti, Tola, Pasquini, Gagliardi, D’Elia, Bussaglia. A disp. Zauli, Ferrara, Minotti, Rossi, Battistini, Rava, Tomassini, Battiloro, Brigliadori. All. Simone Muccioli.

Campobasso: Palumbo, Frezzi (40′ Kimpala), Corbo, Fazio, Russo, Esposito, Improta, Voltasio, Fioretti, Grazioso, Vitelli. A disp. Mazzella, Torvic, Martinelli, Tini, Vesce, Iaboni, D’Aversa, Martiniello. All. Raffaele NOVELLI.

Reti: 5′ rig. e 76′ Gagliardi, 24′ aut. Russo, 38′ D’Elia, 51′ rig. Improta, 78′ Tola.

Ammoniti: Palumbo.

Espulso: al 64′ Esposito (C) per gioco pericoloso.

Arbitro: Fabio Pirrotta della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto (Matteo Campagnolo e Omar Schiavon di Castelfranco Veneto).

Il Campobasso fallisce una delle gare chiave per la lotta alla salvezza. Partita da dimenticare per prestazione e risultato sul campo del Romagna Centro, giovanissima squadra, capace di battere i lupi per 5-1, ridicolizzando la squadra rossoblù, mai in campo se non fisicamente.

È una sconfitta che brucia, ma soprattutto è una batosta dal punto di vista mentale per la squadra di Novelli, uscita visibilmente indebolita dal mercato di riparazione.

La situazione si fa critica per il Campobasso, che ha appena un vantaggio di due punti sulla zona playout. Il futuro è nebuloso, il rischio retrocessione, a questo punto, è serio.

Serve una sterzata, a iniziare da mercoledì 18, quando (neve permettendo) il Campobasso recupererà la partita casalinga contro il Pineto.

Novelli, che ha fatto allenare i lupi in Campania per sopperire al problema neve nel capoluogo molisano, conferma il tridente, che vede il rientro di Improta, in avanti con Fioretti e Vitelli. 

Il Campobasso inizia subito in avanti: dopo un giro di lancette, corner dei rossoblù, Grazioso incorna, ma il pallone si spegne sul fondo.

Il Romagna Centro, al primo affonda, trova un calcio di rigore. Palumbo esce sui piedi di Gagliardi: ammonizione per l’estremo difensore rossoblù e penalty dei locali. Sul pallone (5′)  va lo stesso Gagliardi, che trova il vantaggio romagnolo.

I locali si rivedono al minuto 18 con una conclusione dai venti metri di Magrini, il pallone si spegne alto sulla trasversale.

Il Romagna Centro chiude i lupi nella propria trequarti. Corre il 21′, quando ci prova D’Elia, ma la retroguardia molisana si rifugia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner, è Russo a trovare involontariamente la propria porta per la più classica delle autoreti, macchiando così il proprio esordio con la maglia rossoblù. Romagna Centro – Campobasso 2-0.

Il Campobasso si vede soltanto al 23′ con Vitelli, che non trova lo specchio della porta. Più pericolosa la conclusione di Fazio, che al 27′ lambisce il palo della porta romagnola.

Il Romagna Centro chiude la contesa al minuto 38. Il sinistro a incrociare di D’Elia dal limite dell’area di rigore si spegne in fondo al sacco. È il tris romagnolo, che manda agli archivi la partita, rendendo il secondo tempo una pura formalità solo per le statistiche.

Il calcio di rigore segnato da Improta

Il calcio di rigore segnato da Improta

La ripresa si apre con il Romagna Centro in avanti: al 47′ ci prova Tola dai venti metri, blocca Palumbo.

I lupi accorciano le distanze al 51′. Fabio Pirrotta della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto vede un fallo di mani in area di rigore e fischia il penalty per i molisani. Dagli undici metri va Improta, che non fallisce l’appuntamento con il gol al suo rientro in campo dopo l’infortunio. Romagna Centro – Campobasso 3-1.

I rossoblù provano una timida reazione e al 56′ ci prova Voltasio, che però non trova la giusta mira.

I molisani restano in inferiorità numerica al 64′. Esposito interviene in tackle su D’Elia, per il direttore di gara, Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto, il gioco è pericoloso e per il difensore rossoblù arriva il cartellino rosso e la doccia anticipata.

Il Romagna Centro si rivede al minuto 68 con tiro di Magrini, che si spegne a lato della porta difesa da Palumbo.

I locali non si fermano e al 78′ arriva anche il pokerissimo. Tola prova la gran conclusione dalla distanza, che non lascia scampo al numero uno molisano, battuto per la quinta volta in questa partita. Romagna Centro – Campobasso 5-1.

I lupi sono presenti in campo solo fisicamente e, nei minuti finali, rischia un passivo peggiore. Incursione solitaria di Gagliardi, che supera la difesa molisana, prima dell’intervento di Palumbo, che evita la sesta capitolazione e il risultato tennistico.

Il Romagna Centro vince 5-1, solo buio attorno al Campobasso. Per il prosieguo del campionato servirà un altro Lupo, altrimenti il ritorno in Eccellenza sarà dietro l’angolo.

I risultati della 19^ giornata del girone F di serie D

Alfonsine – Monticelli 2-1

Castelfidardo – Fermana 0-2

Civitanovese – Olympia Agnonese 0-3 (13′ Ragatzu, 31′ Pejic, 78′ Ricamato)

Jesina – Matelica 1-3

Pineto – Vis Pesaro 0-0

Romagna Centro – Campobasso 5-1 (5′ rig. e 76′ Gagliardi, 24′ aut. Russo, 38′ D’Elia, 51′ rig. Improta, 78′ Tola)

Sammaurese – Recanatese 1-0

Vastese – San Marino 0-0

Riposa: San Nicolò Teramo

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.