FLASH

Neve e ghiaccio: si lavora senza sosta per ripristinare la normalità, ma il maltempo non dà tregua – Foto

whatsapp-image-2017-01-09-at-13-00-021L’allerta meteo a Campobasso e in Molise sembra un’odissea senza fine. La copiosa nevicata e le temperature in picchiata, che da giorni si sono abbattute sulla regione mettendola in ginocchio, continuano e ora dopo ora i disagi aumentano. Da giorni i dipendenti della Sea, quelli della Provincia, la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco e tutte le forze dell’ordine interessate lavorano senza sosta, mentre la neve continua a cadere. Nella notte appena trascorsa, così come previsto, si sono accumulati altri 20 centimetri di coltre bianca. Con le temperature in picchiata oltre alla neve, sono gli accumuli di ghiaccio a destare maggiore preoccupazione. Sia sulle strade, sia sui tetti. Numerosi in questo senso sono gli interventi dei Vigili del Fuoco, che insieme agli altri organi preposti, stanno facendo di tutto per far fronte alle emergenze e per prestare soccorso agli anziani, ai dializzati e a tutti coloro che ne hanno bisogno.

Gli operai della municipalizzata del Comune stanno lavorando per tenere pulite le strade del centro e della periferia e i principali marciapiedi. Ma si continua a lavorare anche per mettere in sicurezza pedoni e vetture attraverso l’eliminazione dai cornicioni dei palazzi delle stalattiti di ghiaccio e dei cumuli di neve. Ai mezzi in dotazione ai Vigili del Fuoco, a cui sono andatii i ringraziamenti dell’amministrazione del capoluogo “per il lavoro che stanno effettuando”, si aggiungono quelli messi a disposizione dal Comune: due elevatori con cestello che permetteranno di effettuare maggiori interventi nel capoluogo.

Dalle 14 di oggi, inoltre, 15 saranno spalatori della Sea che inizieranno ad operare dal centro storico.

A destare preoccupazione in queste ore anche qualche movimento tellurico registrato nei pressi di Vinchiaturo, a pochi chilometri da Campobasso. Da ieri il sito dell’Ingv, Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha registrato alcune scosse di terremoto al di sotto dei tre gradi, mentre questa mattina, lunedì 9 gennaio 2017, una scossa di magnituro 3 della scala Richter è avvenuta alle 12.07 nei pressi di Vinchiaturo.

Sembra un Molise sotto assedio, i cui i cittadini si sentono messi alla prova da calamità naturali a cui sembra davvero difficile far fronte, nonostante gli sforzi profusi.

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8599 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.