FLASH

Burian mette in ginocchio il Molise. In provincia di Isernia oltre due metri di neve, situazione poco confortante anche nel capoluogo. Tutte le strade impercorribili – Foto Gino Stella

whatsapp-image-2017-01-06-at-17-51-40La cosiddetta bufera dell’Epifania continua a imperversare sul Molise.  Da questa mattina sul capoluogo nevica senza tregua, così come in diverse zone della regione.

Le raffiche di vento hanno formato cumuli di neve e la situazione non sembra essere in via di miglioramento. Se la città di Campobasso è stata ricoperta da oltre 60 centimetri di neve la situazione più critica riguarda le contrade e i paesi limitrofi, oltre che parte della provincia di Isernia. In Alto Molise, infatti, centri come Capracotta e Pescopennataro hanno fatto registrare due metri di neve. Anche a Frosolone la situazione non è per nulla rassicurante, in alcuni punti i cumuli di neve arrivano fino a due metri.

Disagi sulla viabilità sono stati riscontrati sulla statale 17 che collega Isernia a Campobasso, sulla Trignina, che collega il Molise all’Abruzzo. Mezzi pesanti e auto sono rimasti bloccati dalla neve. La neve è caduta anche a Isernia dove ha raggiunto i 30 centimetri. Le strade urbane sono praticabili grazie al piano antineve del Comune, ma ci sono problemi per i pazienti dializzati che non riescono, con i propri mezzi, a raggiungere l’ospedale.

Due giorni all’insegna del maltempo anche in riva all’Adriatico. Mentre tutti i paesi dell’entroterra bassomolisano sono ormai imbiancati, sulla costa per il momento la coltre bianca non è arrivata.

Questa mattina sono stati, invece, segnalati danni a una torre eolica che si trova sulla strada provinciale 56 ‘Galdina’ nei pressi di Matrice, poco distante da Campobasso. Due pale sono state piegate dalle forti raffiche del vento. L’impianto si trova in un luogo distante dalle abitazioni, ma per ragioni di sicurezza il tratto interessato è stato chiuso al traffico. Se alcune contrade di Baranello sono interessate da black out della corrente elettrica, in alcune zone di Bojano manca anche l’aqua.

Dall’Università del Molise è già stata comunicata, a causa delle condizioni meteo, la sospensione di tutte le attività didattiche per la giornata di lunedì 9 gennaio 2017.

Dalla Prefettura di Campobasso è stata diramata una nota con le strade che al momento sono impercorribili. Si tratta della strada provinciale 106 per Campitello, la 56 direzione San Giovanni in Galdo  – Matrice, la strada 16 bivio San Giuliano di Puglia, la 52 a Sant’Angelo Limosano, la  163 da Castelmauro ad Acquaviva Collecroce e da Castelmauro a Civitacampomarano, la 15 dal bivio Pietracupa a Salcito-Trivento, la strada che collega Montelongo-Montorio, quella tra Monacilioni e Sant’Elia a Pianisi e la strada che va dalla stazione di Matrice a Villa Di Penta, verso Petrella Tifernina.

Intanto, le ore più critiche sono proprio quelle serali in cui il pericolo maggiore viene rappresentato dalla formazione di lastre di ghiaccio.

Sconsigliato mettersi alla guida, se non strettamente necessario, anche per tutta la giornata di domani, sabato 7 gennaio, durante la quale le bufere di neve non daranno tregua.

In stato di allerta tutte le forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile. Per i cittadini la raccomandazione è sempre quella di essere prudenti, anche perchè secondo le previsioni la coltre bianca continuerà a scendere almeno fino alle 13 di domani.

fab.abb

Galleria fotografica a cura di Gino Stella e della redazione di CBlive

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 0020 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.