FLASH

Il Molise si sveglia imbiancato: arriva ‘Burian’ e scatta l’emergenza. La Sea a Campobasso è pronta col piano per limitare i disagi

I primi mezzi pronti sulla neve a Campobasso

I primi mezzi pronti sulla neve a Campobasso

La neve non si è fatta attendere sul Molise e Campobasso, già dalle prime luci dell’alba, si è risvegliata sotto un sottile strato di coltre bianca.  

Se a Campitello Matese e Capracotta festeggiano per l’inizio ufficiale della stagione invernale, con la neve che sta ricoprendo le due mete turistiche molisane, nelle città problemi potrebbero sorgere per la circolazione di mezzi e pedoni.

La perturbazione ‘Burian’, ampiamente prevista dagli esperti, arrivata con qualche ora d’anticipo sul Molise, sta portando gelo artico su tutta la penisola, specialmente sulle regioni adriatiche, dove è prevista neve fino a sabato. Da domenica, invece, temperature costantemente sotto quota 0° C.

A Campobasso e sul Molise centrale è prevista neve da oggi, giovedì 5 gennaio 2017, a sabato 7, con temperature tra i -8° C e -1° C.

Nubi con qualche raggio di sole domenica, quando dalla sera qualche fiocco di neve potrebbe tornare a cadere.

Sono stimati una cinquantina di centimetri di neve sull’Alto Molise, una trentina sul Molise centrale, una ventina sul Basso Molise e qualche centimetro di coltre bianca anche sulla costa. Giornata dell’Epifania, infatti, contraddistinta dalla neve anche su Termoli.

Intanto, a Campobasso la Sea informa – attraverso una nota stampa – di essere pronta per affrontare l’emergenza neve, prevista dagli esperti meteorologi per le giornate di mercoledì 5, quando i primi fiocchi bianchi hanno fatto comparsa alle prime luci dell’alba sul capoluogo di regione, giovedì 6 e venerdì 7 gennaio 2017.

La macchina organizzativa della municipalizzata, infatti, ha approntato l’organizzazione della propria struttura, a disposizione nelle ore precedenti, durante la prevista ondata di maltempo, nelle ore e nei giorni successivi, quando le temperature costantemente al di sotto dello zero potrebbero comportare problemi per la formazione del ghiaccio.

La Sea – si legge nel comunicato stampa – ha a disposizione circa 1.500 quintali di sale, per prevenire e combattere la formazione del ghiaccio, e un centinaio di uomini tra interni ed esterni alla municipalizzata.

In azione sul territorio cittadino, infatti, ci saranno dieci mezzi aziendali, di cui cinque spargisale, oltre a mezzi esterni alla società: ventisei bobcat oltre quaranta trattori, che si occuperanno della liberazione di strade  e marciapiedi dalla coltre di neve, al fine di limitare i disagi alla circolazione di mezzi e pedoni.

Due i numeri di telefono attivi: lo 087462286 e il numero verde 800993380, per segnalare le situazioni di emergenza, laddove si richieda la necessità di liberare con estrema urgenza e necessità accessi alle abitazioni.

Oltre ai due predetti numeri, a disposizione di enti e istituzioni anche i telefoni cellulari dei vertici della Sea, così come già segnalato nei giorni precedenti.

La Sea, come avviene in tutte le simili occasioni, lavorerà per limitare i disagi che le situazioni di emergenza portano inevitabilmente con sé, chiedendo, come ha già fatto il Comune di Campobasso, la massima collaborazione dei cittadini.

giusform

Clicca qui per guardare la galleria fotografica dei lettori di CBlive

 

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2428 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.