FLASH

Per i lupi la trasferta più difficile della stagione, in campo contro la capolista Matelica

schieramenti-in-campo-campobasso-alfonsinePer il Campobasso arriva la trasferta più difficile della stagione in casa della capolista Matelica. Nell’arco di una settimana, quindi, si passa dalla sfida contro l’ultima della classe, quel Chieti battuto con un netto 3 a 0, alla formazione che dovrebbe ammazzare il campionato.

Il Matelica, fresca di primato dopo la vittoria giunta mercoledì contro la Fermana, ha tutta l’intenzione di ingranare la marcia, con l’obbligo di dar ragione a una campagna acquisti invidiabile anche per una Lega Pro.

Il Campobasso, dunque, partirà da sfavorito al fischio di inizio, ma si sa che ogni partita ha una sua narrativa a parte e i rossoblù di mister Novelli giungeranno nelle Marche per giocarsela a viso aperto. Per battere la corrazzata biancorossa è innegabile che ci vorrà una partita perfetta, magari assistita anche da qualche episodio favorevole, una partita simile a quella dell’Aragona di Vasto per intenderci, che potrebbe anche portare un pizzico di entusiasmo in più nella piazza.

Nel Matelica è alta la possibilità di non vedere né Lunardini né Esposito in campo dal primo minuto, mentre  il Campobasso ritrova Meduri a centrocampo e De Matteis in difesa per una rosa, se pur risicata, che appare disponibile quasi nella sua totalità.

Sappiamo che giochiamo contro un’ottima squadra – le parole di mister Novelli alla vigilia – ma anche noi siamo una buona squadra, dobbiamo agire più che pensare in questa partita, soprattutto dobbiamo avere grande convinzione in quello che si fa nell’arco dei 95 minuti”. Il tecnico rossoblù ha ben in testa la formula anti Matelica .Non dobbiamo dare tempo e spazio agli avversari ha affermato Novelli – dobbiamo essere bravi a pressare alto, recuperare palla e attaccare bene gli spazi”.

Il trainer dei lupi non ha ben digerito alcuni commenti della vigilia che raccontano di un Campobasso che non ha nulla da perdere da questa sfida. “Appare come una rassegnazione se si dice che non abbiamo niente da perdere  – ha chiosato – qui invece non c’è nessuna rassegnazione, noi abbiamo da perdere se non crediamo nelle nostre idee e non abbiamo l’autodeterminazione di poter far risultato”.

Pochi dubbi sulla formazione che scenderà in campo. In porta ci sarà Palumbo, difesa a quattro con Corbo e Kimpala esterni, D’Angelo ed Esposito centrali. Centrocampo affidato a Meduri, Voltasio e Grazioso, mentre il tridente d’attacco sarà composto da Improta, Fioretti e Gulin.

L’incontro Matelica – Campobasso è fissato per domani, domenica 27 novembre alle 14.30 e sarà diretto dall’arbitro Luca D’Aquino della sezione di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti  Emanuele Bacca e Emanuele Caputo entrambi della sezione di Caserta.

Le partite della 13^giornata di campionato. Serie D girone F.

Chieti – Sammaurese

Fermana – Pineto

Matelica – Campobasso

Monticelli – Romagna Centro

Recanatese – Vis Pesaro

San Marino – Jesina

San Nicolò – O Agnonese

Civitanovese – Alfonsine

Vastese – Castelfidardo

 

 

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 1355 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.