FLASH

Il Campobasso, dopo l’addio di Soudant, prova a dare continuità ai risultati sul difficile campo di Fermo

improta-golIl Campobasso di mister Novelli è in partenza verso Fermo, per affrontare una delle trasferte più difficili della stagione.

La Fermana, infatti, nonostante qualche passo falso che l’ha ben mimetizzata tra le ‘tante’ in classifica, risulta tra le formazioni più accreditate alla conquista della promozione, forte anche di una società nuova e ambiziosa.

Una partita, quella che andrà in scena domenica al ‘Bruno Recchioni’, che metterà di fronte anche le due squadre più blasonate del girone, le uniche ad aver affrontato un campionato di serie B.

La squadra canarina, allenata da mister Destro, non è entrata in campo nelle ultime due giornate a causa del terremoto che ha afflitto il territorio marchigiano e, la partita contro il Campobasso, darà il via a un tour de force che la vedrà impegnata ogni tre giorni, per recuperare entrambe le partite precedentemente rinviate.

Per il Campobasso dalle prestazioni schizofreniche sarà un ottimo banco di prova, per cercare di dare continuità alla vittoria giunta contro la Civitanovese e, magari, galvanizzare di nuovo i tifosi, ancora nascosti sotto il letto dopo il trauma ‘San Nicolò’.

“Contro la Fermana – le parole di mister Novelli alla vigilia – dobbiamo fare una partita intensa e di carattere, scendendo in campo con la testa giusta”.

Sulla classifica dei rossoblù, il tecnico ha poi sottolineato che “bisogna guardarla solo in termini di stimoli per poter crescere. Se, invece, la si guarda con presunzione, allora dobbiamo dire che non si è raccolto niente, ma con una continuità diversa da quella passata si può ancora fare meglio”.

Sulle insidie della gara, mister Novelli ha poi chiosato: “Sappiamo il valore della Fermana, ma noi siamo una squadra che non può fare distinzioni con nessuno, lo dico sempre, bisogna avere rispetto di tutti ma paura di nessuno. Conosco bene mister Destro, è un allenatore che fa giocare bene la propria squadra dandogli una grande organizzazione ed equilibrio, inoltre può contare anche su valori importanti a livello individuale”.

Per quel che riguarda la formazione, orfana dell’attaccante Reyza Soudant.

Il numero 11 dei lupi, una delle poche certezze di Novelli che lo ha sempre inserito tra i titolari da inizio stagione, è definitivamente tornato in Francia per risolvere problemi di carattere personale. A questa assenza si affianca quella, solo temporanea, di Leo Grazioso il quale, pur tornando ad allenarsi, non sarà a disposizione per altre due settimane.

Gli undici di partenza contro la Fermana potrebbero quindi essere rappresentati da Cotticelli tra i pali, difesa a quattro formata da Corbo, D’Angelo, Esposito e Kimpala, centrocampo affidato ai piedi di Meduri, Tini e Voltasio, mentre il tridente sarà composto da Improta, Fioretti e Gulin.

L’incontro Fermana – Campobasso è in programma domenica 13 novembre e sarà diretto da Daniele De Tommaso della sezione di Rieti, coadiuvato dagli assistenti Pierluigi Lustri della sezione di Avezzano e Ennio Di Girolamo della sezione di L’Aquila.

Le partite della 11^ giornata del girone F di serie D 

Castelfidardo – Olympia Agnonese

Chieti – Romagna Centro

Civitanovese –Sammaurese

Fermana – Campobasso

Matelica – Recanatese

Monticelli – Vis Pesaro

San Marino – Pineto

San Nicolò – Alfonsine

Vastese – Jesina

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 1854 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.