FLASH

‘Vivi la tua Città’, Colagiovanni e de Capoa spiegano l’annullamento: “L’emergenza terremoto non consente la disponibilità chi deve garantire la sicurezza di un evento che nel 2015 portò in città 50mila persone”

Gli assessori Salvatore Colagiovanni ed Emma de Capoa

Gli assessori Salvatore Colagiovanni ed Emma de Capoa

GIUSEPPE FORMATO

“Una questione di sicurezza non ci ha consentito di organizzare una manifestazione, assicurando ai cittadini la certezza di stare tranquilli durante le due serate, durante le quali erano in programma tanti eventi”. Gli assessori comunali Salvatore Colagiovanni ed Emma de Capoa così hanno spiegato la decisione dell’amministrazione di annullare l’evento ‘Vivi la tua Città’, che l’anno scorso fece registrare presenze record con circa cinquantamila presenze nel centro di Campobasso.

“La manifestazione avrebbe interessato, con la relativa chiusura delle strade, l’intero centro cittadino e il borgo antico. Erano in programma tanti eventi, musicali, sportivi, enogastronomici – le parole dell’assessore Colagiovanni – per un calendario per tutti i gusti e le età. La maggioranza di Palazzo San Giorgio non se l’è sentita di aggravare il lavoro delle forze dell’ordine, della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco e dei volontari, visto che sono impegnati nelle zone terremotate. Fin quando non finisce l’emergenza non si può sovraccaricare le strutture. Io lavoro in Protezione Civile e vedo tutti i giorni la mole di lavoro impiegata da uomini e mezzi molisani nei territori laziali, umbri e marchigiani.

“Non ha nemmeno senso – ha spiegato Colagiovanni – pensare già a una data per recuperare l’evento, perché fin quando non rientra l’emergenza è inutile fare programmi. Siamo tutti bravi a pontificare, ma io voglio porre a voi (riferito ai giornalisti, ndr) un quesito: se l’evento si svolgesse regolarmente e se accadesse qualcosa, di chi sarebbe la colpa?. Vi rispondo io. Così come siamo tutti bravi a criticare, con la stessa facilità di scaricherebbero le responsabilità sui responsabili dell’iniziativa”.

È stato fatto notare, durante la conferenza stampa, che la Confesercenti, partner dell’iniziativa, aveva parlato di annullamento dell’evento per solidarietà alle vittime del terremoto e agli sfollati. “Un errore in questi giorni è stato fatto – ha concluso l’assessore Salvatore Colagiovanni – perché c’è stata la corsa a chi dava la notizia. In pochi, però, hanno avuto l’accortezza di chiamare il sottoscritto, che avrebbe chiarito la situazione, così come fatto durante questo incontro”.

“L’amministrazione comunale – ha affermato l’assessore de Capoa – ci ha messo poco per decidere. Basta guardare le immagini in televisione per capire che, a volte, non c’è tesoro più grande del silenzio. Tutti noi dovremmo guardare oltre a quel cumulo di macerie, cosa che non sta facendo chi utilizza gli organi di informazione e i social network per criticare una scelta dettata dal buonsenso e dal nostro senso di responsabilità”.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 4175 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.