FLASH

In Villa Musenga e Villa de Capoa il Festival delle Erbe. Yoga, percorsi erboristici e laboratori di cucina per imparare a vivere ‘bio’

festival delle erbe

Un momento della conferenza stampa di presentazione dell’evento

ANDREA VERTOLO

Il sentimento di gratitudine verso madre natura e il forte desiderio di raccogliere i tanti saperi delle diverse discipline bio-naturali sono alla base della terza edizione del  Festival delle Erbe 2016, manifestazione che aprirà i battenti giovedì 7 luglio e che vedrà la propria conclusione nella giornata di domenica 10 luglio.

Quest’anno ad ospitare l’evento sarà la città di Campobasso che, come spiegato nella conferenza stampa di presentazione tenutasi a Palazzo San Giorgio nella mattinata di oggi, martedì 5 luglio, metterà a disposizione due spazi importanti come Villa Musenga e Villa de Capoa.

“Abbiamo accolto con grande piacere l’idea di inserire Campobasso in questa manifestazione”, il commento di Stefano Ramundo, assessore all’Ambiente del Comune capoluogo, il quale ha sottolineato come “questa iniziativa è un passo in avanti della città e rappresenta un importante azione di sensibilizzazione verso la cura delle erbe spontanee, della natura in generale e della ricerca verso un sano stile di vita”. “Mi auguro – ha poi concluso – che alla fine di questi quattro giorni ci sia un modo di vivere diverso da parte dei cittadini nei confronti della natura”.

Presente alla conferenza anche Antonio D’Andrea in rappresentanza del progetto ‘Casa delle Erbe’ che da anni svolge le proprie attività di formazione a Capracotta. “Il progetto che perseguiamo – ha affermato – è quello di far conoscere il mondo che avvolge le erbe spontanee che possono essere utilizzate in mille modi da chiunque. Il Molise è la regione ideale per sviluppare questi saperi e anche per creare un economia in cui si coniugano le produzioni conviviali con la piccola e media industria di qualità ed ecologica. A Capracotta – ha poi annunciato D’Andrea – ci saranno cinque settimane di fila incentrate sulla conoscenza delle erbe spontanee. Questo appuntamento lo abbiamo chiamato ‘E-spo 2016’, l’acronimo ‘E-spo’ sta per erbe spontanee e vuole essere una risposta alternativa all’Expo organizzato a Milano, perché crediamo che un altro mondo possibile e sostenibile possa partire proprio dalla valorizzazione di queste erbe”.

La parole è poi passata all’esperta Maria Sonia Baldoni, responsabile della cosiddetta iniziativa dei ‘raccoglitori’.“Il progetto – ha spiegato – comprende un’ infinta quantità di giovani che stanno abbracciando la possibilità di creare un’economia incentrata sulle potenzialità delle erbe spontanee. L’idea sta trovando attenzione in tutta Italia. L’obiettivo è quello di raccogliere ciò che la natura ci regala in abbondanza e renderla usufruibile a diversi consumi, senza dimenticare il contributo che si da per la lotta agli sprechi”.

Soddisfazione nelle parole della vicesindaco di Palazzo San Giorgio Bibiana Chierchia. “Come amministrazione – le sue parole – siamo contenti di aver portato il Festival delle Erbe nella nostra città. Crediamo molto nell’idea dello sviluppo sostenibile, dando la possibilità di conoscere la pratica della raccolta e quella della trasformazione delle erbe. Come amministrazione”- ha concluso la Chierchia-“ stiamo cercando di valorizzare spazi vitali come Villa De Capoa, che ospiterà la manifestazione, e che riesce ad essere aperta ai cittadini grazie alla volontà di alcuni amministratori e dei tanti volontari ai quali va il mio ringraziamento”.

Il primo appuntamento è fissato per giovedì 7 luglio alle 9,30 in Villa De Capoa dove sarà possibile praticare un’ora di yoga con Barbara Giannantonio. Sempre in mattinata i visitatori della Villa potranno partecipare a un percorso erboristico e a diversi laboratori di cucina.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.