FLASH

Istigazione al terrorismo, nuovo interrogatorio per il somalo rinchiuso nel carcere di Larino

carcere_larinoSarà interrogato nuovamente il somalo arrestato dalla Polizia in un centro di accoglienza di Campomarino con la grave accusa di istigazione al terrorismo. Per lui è stata emessa, dal giudice per le indagini preliminari, una nuova misura di arresto in carcere. Il Gip ha così accolto la richiesta del procuratore del capoluogo, Armando D’Alterio, disponendo la custodia cautelare in carcere. L’interrogatorio si terrà domani, venerdì 25 marzo, e sarà registrato in video e in audio.

Sotto protezione e con tutte le cautele del caso gli inquirenti prossimamente dovrebbero ascoltare anche alcuni dei compagni del centro bassomolisano, dove il presunto imam si trovava come richiedente asilo e, dove, il somalo cercava di svolgere, così come affermato dalla Polizia, il ruolo di “guida spirituale”.

Il primo interrogatorio del ragazzo finito in manette si è tenuto lo scorso 12 marzo nel carcere di Larino dove il somalo è rinchiuso. In quell’occasione il presunto imam aveva respinto le accuse. “Non ho fatto nulla, non volevo scappare in Siria e non stavo progettando un attentato a Roma”, aveva detto il 23enne prima che il Gip convalidasse il fermo.

 

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 3601 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.