FLASH

Corradino commenta la prestazione dei lupi: “Non era facile far gol, Castelfidardo arroccato in difesa. Andiamo avanti per la nostra strada”

Il vice-allenatore Antonello Corradino

Il vice-allenatore Antonello Corradino

ANDREA VERTOLO

Per il Campobasso arriva un  pareggio senza reti, il secondo consecutivo dopo quello maturato nel derby di Agnone. Nella sfida di domenica al “Romagnoli”, contro un Castelfidardo ben arroccato in difesa, i lupi non sono riusciti trovare il guizzo giusto per il gol, disputando una gara meno brillante rispetto alle passate uscite.

Con la vittoria del Fano, 3-0 ai danni del San Nicolò, adesso il terzo posto dista sei punti. In casa rossoblù ci si augura che la giornata di sosta, prevista per domenica 13 marzo, possa riportare un po’ di ossigeno alla squadra.

In Curva Nord, intanto, non è stata una domenica come le altre. Alla triste notizia della scomparsa del professore Leo Leone, che ha fatto sprofondare nel lutto l’intera città e per il quale si è osservato un minuto di raccoglimento, si è aggiunto, anche, lo sgomento della scomparsa di un giovane campobassano, molto conosciuto nell’ambiente del tifo rossoblù, al quale è stato dedicato, ad inizio gara, uno striscione recitante un ultimo saluto “Ciao Sardo, amico di tante battaglie” a firma degli Smoked Heads, i quali hanno poi lasciato l’impianto sportivo.

Tornando alla cronaca del campo, bisogna annotare un passo indietro in termini di qualità di gioco espresso dall’undici rossoblù.

“La causa di questo pareggio – ha commentato Antonello Corradino nel post partita – è da attribuire ad un primo tempo regalato, nel quale non siamo riusciti a costruire azioni importanti. Se avessimo giocato con l’intensità del secondo tempo, forse potevamo fare qualcosa in più. Non era facile – ha proseguito – perché abbiamo incontrato una squadra che è venuta qui per il pareggio. Sappiamo bene che in questa fase del campionato, giocare con squadre che lottano per la salvezza  non è affatto semplice”.

Corradino ha poi spezzato una lancia a favore dei propri ragazzi. “Credo che oggi la squadra ha fatto ciò che poteva – ha affermato – se il nostro portiere non ha subito alcun tiro in porta è grazie al giusto equilibrio tra i reparti, che ci ha permesso di non regalare ripartenze agli avversari”.

Sul cosa è mancato al Campobasso per raggiungere la vittoria, Corradino ha poi dichiarato: “Credo che l’errore che abbiamo commesso, soprattutto nel primo tempo, è stato quello di forzare troppo la giocata centrale, dovevamo sfruttare meglio le corsie esterne”.

 Sul prosieguo della stagione le parole di Corradino sono chiare: “Questa squadra da tempo sta tirando la corda. Non guardiamo la classifica e andiamo avanti per la nostra strada”.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 7968 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.