FLASH

Sciame sismico e maltempo: il Molise ha ancora paura, ma su Campobasso splende il sole. Bilancio positivo per la gestione dell’emergenza neve

20160118_114422“I terremoti non sono prevedibili e l’unico modo per proteggersi è investire in prevenzione”. Una frase questa, che i molisani in questi giorni hanno letto e riletto e che, purtroppo, non è servita per nulla a placare la loro preoccupazione. Un’inquietudine che per molti è cresciuta ancora di più quando, allo sciame sismico che ha interessato Campobasso e numerosi paesi vicini, si è aggiunta la neve. Scappare da case, che all’improvviso sembravano insicure, per trascorrere la notte fuori con temperature in picchiata, è stata così una scelta che nessuno ha deciso di praticare.

Nonostante la paura e l’attenzione per lo sciame sismico in Molise resti alta, almeno il maltempo ha pensato di dare una tregua. Su Campobasso e dintorni da questa mattina, mercoledì 20 gennaio, splende il sole e, mentre i controlli sugli edifici scolastici proseguono da parte dei tecnici del Comune, arriva il primo bilancio sulla gestione dell’emergenza neve a Palazzo San Giorgio.

La caduta della prima coltre bianca della stagione ha, infatti, messo subito a lavoro l’avvocato Stefano Sabatini, nominato solo l’11 gennaio scorso al vertice della Sea, la municipalizzata del Comune di Campobasso. Il bilancio è lo stesso Sabatini a tracciarlo attraverso una nota nella quale coglie l’occasione per ringraziare tutti “i dipendenti dell’azienda per il lavoro svolto”.

“Ci siamo subito trovati di fronte ad una situazione di notevole complessità – ammette Sabatini – complicata ulteriormente dalla concomitante emergenza sismica che ha colpito la città capoluogo. Ciononostante credo che il piano neve abbia funzionato e i cittadini ci hanno dato atto del nostro impegno. Il risultato, positivo, ha dimostrato come la Sea abbia forti potenzialità e l’entusiasmo che ho notato affiancando in questi giorni convulsi i dipendenti dell’azienda mi ha molto confortato. La Sea può davvero diventare un asset importante per il comune di Campobasso. Per questo voglio ringraziare pubblicamente il personale che ha dimostrato grande valore e professionalità. Ci attendono ora altre sfide impegnative e parlo soprattutto della raccolta differenziata dei rifiuti che dovrà diventare una realtà di punta per il capoluogo. Ma, alla luce di questa impegnativa prova, sono convinto – conclude – che la Sea possa essere un fiore all’occhiello, con servizi di qualità all’altezza di una città importante come Campobasso”.

I disagi tuttavia, come è ovvio in queste situazioni, per i cittadini non sono del tutto terminati. C’è la questione dell’impossibilità di trovare facilmente un parcheggio, così come l’insidia del ghiaccio. Tutto sommato, però, il bilancio è stato positivo e il personale di Palazzo San Giorgio è ancora a lavoro per far fronte alle divere situazioni.

Bilancio meno positivo, invece, quello che ha indotto il consigliere di opposizione Maria Saveria Reale a dichiarare come il piano antineve di Sant’Elia a Pianisi sia stato un vero e proprio flop, dovuto anche alle poche risorse messe a disposizione per fronteggiare l’emergenza, ovvero 3mila500 euro.

 fab.abb

 

 

 

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8662 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.