FLASH

Gli juniores Di Pasquale e Lucchese spingono i lupi al successo contro l’Amiternina. Al Selva Piana l’ex patron della Salernitana, Aniello Aliberti. Sconfitte per Isernia e Agnonese

L'ingresso in campo di Campobasso e Amiternina

L’ingresso in campo di Campobasso e Amiternina

CAMPOBASSO – AMITERNINA 2-0

Campobasso: Grillo, Corbo, Di Pasquale, Grazioso, Ferrani, Gattari, Rinaldi (55′ Lanzillotta), Bontà (80′ Lucchese), Tascini (60′ Alessandro), Todino, Gabrielloni. A disp. Capuano, Lenoci, Raho, Lucchese, Scimò, Aquino, Ferrarese. All. Massimiliano FAVO (squalificato, in panchina Antonello CORRADINO).

Amiternina: Pentarotto, Lenart (72′ Severini), Gizzi, Mucciarelli, Di Ciccio, Marcotullio, Di Paolo, Petrone, D’Alessandris (65′ Giordano), Torbidone, Shipple (60′ Terriaca). A disp. Ludovisi, Santilli, Tinari, M. Di Alessandro, D. Di Alessandro, Severini, Piccirilli, Angelone. All. Vincenzo ANGELONE.

Reti: 54′ Di Pasquale, 91′ Lucchese.

Ammoniti: Lanzillotta, Corbo, Giordano.

Arbitro: Stampatori della sezione di Macerata (Turiello di Napoli-Santamarina di Napoli).

Dallo stadio “Nuovo Romagnoli” di contrada Selva Piana: Giuseppe FORMATO e Alessandra POTENA

L'ingresso in campo

L’ingresso in campo

Il Campobasso supera anche l’Amiternina a porta a cinque la striscia di risultati utili consecutivi con undici punti. I lupi scalano la classifica ed entrano in zona playoff, dopo essere stati a lungo ai margini di quella playout.

Le reti arrivano entrambe nella ripresa. Gli abruzzesi resistono solo il primo tempo. I rossoblù, finalmente, riscaldano un po’ gli animi del Selva Piana, dove sono poco più di seicento gli spettatori presenti.

In tribuna allo stadio di contrada Selva Piana, arrivato insieme al notaio Eliodoro Giordano (salernitano, d’adozione campobassana), c’è l’ex patron della Salernitana, Aniello Aliberti, il presidente della serie A col club granata e già conosciuto in Molise perché il Campobasso di Berardo fu club satellite del sodalizio campano.

Favo, squalificato (in panchina c’è Corradino), conferma il tridente con Gabrielloni, Todino e Tascini. In mediana giocano Bontà, Grazioso e Rinaldi. In porta conferma per Grillo, davanti al quale si schierano i centrali Ferrani e Gattari, supportati da Corbo e Di Pasquale.

Il trainer abruzzese Angelone risponde con Pantarotto tra i pali, Di Ciccio e Mucciarelli a guida della difesa con Lenart e Gizzi. A centrocampo, da destra a sinistra, capitan Petrone, Marcotullio e Di Paolo. Nel tridente offensivo Torbidone è l’uomo di riferimento, supportato da D’Alessandris e Shipple.

I tifosi del Campobasso presenti in Curva Nord contro l'Amiternina

I tifosi del Campobasso presenti in Curva Nord contro l’Amiternina

La prima azione si registra dopo cinque minuti. Gabrielloni dalla mediana trova Todino, che arriva fino all’out. Il fantasista prova il traversone, ma un difensore abruzzese ci mette una pezza, rifugiandosi in calcio d’angolo.

I lupi si vedono ancora al 19′ con Grazioso, che dai venticinque metri tenta la conclusione. Il pallone sorvola la trasversale. Due minuti più tardi, Todino dall’out sinistro crossa al centro dell’area di rigore, dove l’estremo difensore Pantarotto respinge con i pugni.

L’Amiternina va vicinissima al vantaggio al primo affondo. D’Alessandris cerca la conclusione, trovandosi a tu per tu con Grillo, che blocca la sfera di gioco nei pressi della riga di porta. Gli abruzzesi gridano al gol, perché il pallone avrebbe varcato la linea bianca. L’arbitro Stampatori di Macerata, coadiuvato Turiello di Napoli, fa segno che si può proseguire.

lupi sono padroni del campo e al 33′ Rinaldi fa partire una bordata da distanza siderale. Brivido per l’Amiternina, il pallone termina di poco a lato della porta di Pantarotto.

I molisani ci riprovano al minuto 37: Grazioso conquista palla alla trequarti, percorre qualche metro palla al piede, prima di calciare. Pantarotto blocca senza problemi.

I lupi, a inizio ripresa, si vedono con Rinaldi (50′), che serve verso l’area di rigore, dove Di Pasquale prova la conclusione, ma Pantarotto respinge. Il pallone arriva a Tascini, il quale manda sul fondo. È solo il preludio al gol, che arriva quattro minuti dopo. Il Campobasso, infatti, passa in vantaggio al 54′. Todino calcia un corner, furibonda mischia nell’area di rigore abruzzese, Di Pasquale è il più lesto di tutti e gonfia la rete. Campobasso – Amiternina 1-0.

I rossoblù sono in attacco con un corner: batte Alessandro, l’incornata è di Gabrielloni, blocca Pantarotto.

Brivido per il Campobasso al 76′. Il neo-entrato Severini si incarica della battuta di un calcio piazzato dai venticinque metri. La palla lambisce il palo alla sinistra di Grillo.

La squadra di Favo, nell’ultimo quarto d’ora, controlla. L’Amiternina tenta qualche timida folata offensiva, senza risultati. A segnare è il Campobasso, che con il neo-entrato Lucchese, finalizza una ripartenza. Il classe 1996 arriva a tu per tu con Pantarotto, mettendo al sicuro il risultato. Campobasso – Amiternina 2-0.

Al triplice fischio finale, i lupi festeggiano la seconda vittoria consecutiva: undici i punti conquistati nelle ultime cinque giornate di campionato. E domenica prossima, 17 gennaio 2016, la super sfida contro la capolista Sambenedettese, lontana ben sedici punti.

LE PAGELLE DEI CALCIATORI DEL CAMPOBASSO

Le partite della diciannovesima giornata serie D girone F:

Alma Juventus Fano – Olympia Agnonese 1-0 (37′ Gucci)

Avezzano – Sambenedettese 1-2 (58′ Sorrentino, 77′ Titone, 85′ Moro)

Campobasso – Amiternina 2-0 (54′ Di Pasquale, 91′ Lucchese)

Castelfidardo – Recanatese 1-1 (35′ Gaggi)

Chieti – San Nicolò 0-0

Fermana – Jesina 4-1 (43′ Cremona)

Matelica – Giulianova 4-0 (38′, 77′ e 90′ Esposito, 64′ Pesaresi)

Monticelli – Folgore Veregra 2-1 (21′ Galli, 34′ Pedalino)

Vis Pesaro – Isernia 3-0 (26′ autogol, 39′ e 85′ Costantino)

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.