FLASH

I rinforzi del mercato di riparazione premiano il Campobasso: Gabrielloni e Tascini espugnano Recanati. Esposito dagli undici metri allo scadere manda ko l’Isernia, il Chieti ‘asfalta’ l’Agnonese

Recanatese e Campobasso schierate in campo al "Tubaldi"

Recanatese e Campobasso schierate in campo al “Tubaldi”

RECANATESE – CAMPOBASSO 1-2

Recanatese: Verdicchio, Rapaccini (82′ Camara), Shongo, Falco, Cianni, Patrizi, Gallo, Murano, Miani, Mariani (60′ Garcia), Agostinelli (76′ Angelilli). A disp. Cartechini, Gleboki, Francesconi, Latini, Rinaldi, Guzzini. All. Antonio MECOMONACO. 

Campobasso: Grillo, Lenoci, Raho, Grazioso, Ferrani, Gattari, Rinaldi, Bontà (60′ Tascini), Aquino (81′ Valentini), Todino (72′ Alessandro), Gabrielloni. A disp. Capuano, Di Pasquale, Corbo, Lucchese, Scimò, Perrella. All. Massimiliano FAVO (squalificato, in panchina Antonello CORRADINO).

Reti: 28′ Murano, 65′ Gabrielloni, 76′ Tascini.

Ammoniti: Bontà, Lenoci, Shongo, Tascini.

Arbitro: Mattia Dal Pan della sezione di Belluno (Giulia Petrini della sezione di Rieti e Domenico Varacalli di Locri)

Dallo stadio “Tubaldi” di Recanati: Alessandra POTENA

Un'azione di Recanatese - Campobasso

Un’azione di Recanatese – Campobasso

Gabrielloni e Tascini, i rinforzi del mercato invernale dopo la rivoluzione tecnica, segnano due gol nella ripresa, consentendo al Campobasso di espugnare il “Tubaldi” di Recanati. I lupi riscattano, nella ripresa, il primo tempo opaco, prima pervenendo al pareggio con l’ex Samb e, successivamente, segnando con Tascini, che ha cambiato il volto dei rossoblù e decisamente il migliore dello scacchiere di Favo (squalificato, in panchina il vice Corradino).

Squadre a specchio sul rettangolo di gioco del “Tubaldi”. Favo conferma il tridente: in avanti, con la maglia rossoblù, ci sono Aquino, Todino e Gabrielloni. In mediana giocano Grazioso, Rinaldi e Bontà. Davanti all’estremo difensore Grillo si schierano i centrali Ferrani e Gattari, supportati dalle corsie laterali da Lenoci e Raho. 

Mecomonaco, che non ha mai perso da quando siede sulla panchina leopardiana (due vittorie e quattro pareggi), risponde con il 4-3-3. Verdicchio tra i pali, l’ex Termoli Falco e Patrizi a guidare la difesa, coadiuvati da Rapaccini e Shongo. A centrocampo si schierano Cianni, Gallo e Mariani. Nel tridente offensivo ci sono Murano e Agostinelli a supporto dell’ex di turno Miani, il bomber della passata stagione del Campobasso.

Primi venti minuti di noia al “Tubaldi” e i molisani si vedono all’11’ con un calcio di punizione di Rinaldi, che si infrange contro la barriera. Al minuto 16, invece, si registra il primo ammonito: a terminare sul taccuino del direttore di gara, Dal Pan di Belluno, è il rossoblù Bontà per un fallo in mediana.

Le squadre si studiano, il Campobasso ha buoni spunti, come al 22′, quando l’ex Sambenedettese, Gabrielloni, si invola verso la porta locale, andando al tiro dai venti metri. Verdicchio è attento e respinge la conclusione.

La Recanatese si fa vedere al 24′, approfittando di una disattenzione difensiva di Ferrani e Gattari. Ad approfittarne è Mariani, che dall’altezza del dischetto del rigore spara alle stelle, fallendo un penalty in movimento.

È il preludio al gol che arriva al minuto 28 con l’ex di turno, Jacopo Murano, che conquista palla sulla corsia mancina, si accentra e prova la conclusione. Grillo non è esente da colpe e la Recanatese passa in vantaggio. Prima dell’1-0, era stato il Campobasso ad andare vicino al gol con una incornata di Aquino, che aveva colpito in pieno la traversa.

La risposta dei lupi si registra al 37′ con Todino, la cui incornata si spegne tra le braccia di Verdicchio. È l’azione che chiude un primo tempo deludente per la squadra di Favo.

La ripresa si apre con il Campobasso in attacco. Todino mette un invitante pallone al centro dell’area di rigore, sul quale né Gabrielloni né Aquino arrivano per la deviazione vincente.

Il Campobasso prova a spingere per cercare il gol del pareggio; dopo l’ingresso di Tascini, i lupi sembrano più vivaci. Il pareggio arriva al 65′: Todino va alla conclusioni dai venticinque metri, la palla attraversa lo specchio della porta. Sul secondo palo ci pensa Gabrielloni, che sottoporta trova la deviazione vincente.

Il sorpasso dei molisani arriva al minuto 76: Tascini, entrato in campo da un quarto d’ora e subito il migliore in campo, corona l’esordio in rossoblù con la correzione vincente dall’interno dell’area di rigore. Nulla da fare per Verdicchio. Recanatese – Campobasso 1-2.

I lupi, dopo il vantaggio, si coprono, mentre la Recanatese si riversa in avanti. I giallorossi marchigiani vanno vicini al pareggio al minuto 84. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il neo-entrato Camara è il più lesto di tutti nell’area di rigore avversaria, spedendo di pochissimo a lato.

Il Campobasso inizia bene il 2016 con la vittoria di Recanati, allungando la striscia positiva a quattro risultati con otto punti. E domenica c’è l’occasione di vincere ancora: al ‘Selva Piana’ sarà ospite il fanalino di coda Amiternina.

LA PAGELLA DEI CALCIATORI DEL CAMPOBASSO

I RISULTATI DELLA DICIOTTESIMA GIORNATA SERIE D GIRONE F

Amiternina-Monticelli 0-0

Giulianova-Fano 0-1 (50′ Borrelli)

Folgore Veregra-Vis Pesaro 1-1 (55′ Padovani, 74′ Seye)

Isernia-Matelica 0-1 (90′ rig. Esposito)

Jesina-Castelfidardo 1-0 (14′ Pierandrei)

Recanatese-Campobasso 1-2 (28′ Murano, 65′ Gabrielloni, 76′ Tascini)

O.Agnonese-Chieti 0-3 (35′ e 68′ Dos Santos, 38′ Fiore)

Sambenedettese-Fermana 1-1 (1′ Degano, 4′ Sabatino)

San Nicolò- Avezzano 1-0 (23′ Merlonghi)

 

 

 

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2523 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.