FLASH

Il Campobasso delude ancora sul campo amico: Aquino illude, FantaVittorio e Pesaresi spingono il Matelica al successo. L’Isernia perde allo scadere, vince l’Agnonese

Pochi gli spettatori presenti per Campobasso - Matelica

Pochi gli spettatori presenti per Campobasso – Matelica

CAMPOBASSO – MATELICA 1-2

Campobasso: Capuano, Corbo, Raho, Grazioso, Ferrani, Gattari, Fiore (64′ Alessandro), Valentini, Bucchi (72′ Todino), Boldrini, Aquino. A disp. Grillo, Di Pasquale, Lenoci, Fusaro, Censori, Lucchese, Bontà. All. Massimiliano FAVO.

Matelica: Nobile, Girolamini, Boskovic, Borghetti (46′ Gilardi), Borgese, Lispi, Ilari (78′ Vallorani), Moretti, Pesaresi (68′ Perfetti), Esposito, Bondi. A disp. Sabbatucci, Dano, Lasku, Jachetti, Ferretti, Frinconi. All. Aldo CLEMENTI.

Reti: 27′ Aquino, 48′ Esposito, 55′ Pesaresi.

Ammoniti: Corbo.

Espulso: al 75′ Corbo per doppia ammonizione.

Arbitro: Federico Votta della sezione di Moliterno (Davide Dell’Olio della sezione di Molfetta e Gianluca Roca della sezione di Foggia).

Dallo stadio di contrada Selva Piana: Giuseppe FORMATO e Alessandra POTENA

Un'azione di Campobasso - Matelica

Un’azione di Campobasso – Matelica

Il Campobasso cede il passo al Matelica. Buon primo tempo dei lupi, che segnano con Aquino. Nella ripresa le solite amnesie che stanno contraddistinguendo il cammino dei rossoblù in questo campionato spalancano le porte alle reti del molisano Esposito e di Pesaresi.

I lupi sono sempre più in zona playout, il Matelica rosicchia due punti alla capolista Sambenedettese.

Il Campobasso scende in campo con il 4-4-2 con Capuano tra i pali, Corbo e Raho sulle corsie laterali, al centro della retroguardia giocano Ferrani e Gattari. In mediana il molisano di San Martino in Pensilis, Grazioso, e Valentini, supportati da Boldrini e Fiore. In avanti Bucchi e Aquino.

Il Matelica risponde il tridente composto da Pesaresi, Esposito e Bondi. In porta gioca l’under Nobile, davanti al quale si posizionano i centrali Borgese e Lispi con gli esterni Girolamini e Boskovic. In mediana Borghetti, Ilari e Moretti.

La prima occasione è dei lupi con Aquino (7′), che ci prova dal vertice dell’area di rigore, ma Nobile blocca in due tempi. L’ex Teramo ci riprova dalla distanza due giri di lancette più tardi, palla a lato.

Il Matelica mette i brividi al Campobasso al minuto 14, alla prima vera azione. La punizione di Bondi, calciata dai venticinque metri, si infrange contro l’incrocio dei pali. Il pallone torna in campo, il più lesto è Pesaresi, il quale ci prova di testa. Capuano blocca.

I rossoblù rispondono un minuto dopo con Grazioso. L’under molisano, dopo un batti e ribatti in area di rigore, si prova al volo dai venti metri, palla di pochissimo a lato. E’ brivido per il Matelica.

Il Campobasso passa in vantaggio al minuto 27: Aquino conquista palla in area di rigore, controlla bene, si gira e lascia partire un preciso diagonale sul palo lungo, dove non può intervenire Nobile. Campobasso – Matelica 1-0.

Il Matelica risponde al 32′ con un colpo di testa di Pesaresi, deviato in calcio d’angolo da Capuano. Al 40′ ancora un calcio piazzato dai trenta metri mette i brividi al giovane estremo difensore dei lupi: la botta di Bondi lambisce l’incrocio dei pali. Sul capovolgimento di fronte, è Aquino a concludere la ripartenza veloce con una conclusione dal vertice dell’area di rigore, che si spegne alta sulla traversa.

Il primo tempo termina con una conclusione di Esposito, spento nei primi quarantacinque minuti, che ubriaca la difesa locale, prima del tiro che Capuano devia in corner.

Esposito fa le prove generali per il gol. Nella ripresa, infatti, dopo tre giri di lancette, il fantasista di San Martino in Pensilis mette alle spalle di Capuano una punizione dai venti metri, calciata ad aggirare la barriera, sotto l’incrocio dei pali. Campobasso – Matelica 1-1.

Sorpasso dei biancorossi marchigiani al 55′. Difesa dei lupi ancora in bambola, il cross nell’area piccola è per Pesaresi, che incorna, battendo un insicuro Capuano. Campobasso – Matelica 1-2.

Il Campobasso resta in inferiorità numerica al 75′. Corbo, già ammonito, nel tentativo di fermare Esposito, lo ferma con un tackle da dietro e riceve il secondo cartellino giallo, raggiungendo anzitempo gli spogliatoi.

Il team di Favo va vicino al pareggio all’80’: il colpo di testa di Ferrani è salvato in maniera provvidenziale, d’istinto, da Nobile, che si rifugia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner ancora Ferrani di testa, palla abbondantemente sul fondo.

Il Campobasso è tutto riversato in avanti, il Matelica gioca gli ultimi quindici minuti tutto rabberciato nella propria trequarti di campo. Todino, all’86’, ci prova dall’interno dell’area di rigore, Nobile salva ancora i biancorossi.

Esposito al 91′ parte in contropiede, percorrendo trenta metri palla al piede. Ferrani lo atterra, la punizione dai venti metri è calciata da Bondi, che manda alto.

Il direttore di gara, Votta della sezione di Moliterno, dopo quattro minuti di recupero manda tutti negli spogliatoi. Il Matelica espugna Campobasso. Ennesima debacle dei lupi. Arriva anche la prima sconfitta dell’era Favo dopo tre pareggi. Per fortuna, apre il mercato di riparazione, i lupi deludono ancora e agli applausi della Curva Nord rispondono i fischi della tribuna.

I risultati della quattordicesima giornata serie D girone F:

Avezzano – Isernia 2-1 (8′ Fontana, 35′ Felli, 92′ Pollino)

Campobasso – Matelica 1-2 (27′ Aquino, 48′ Esposito, 55′ Pesaresi)

Castelfidardo – Fano 0-2

Chieti – Folgore Veregra (rinviata al 9 dicembre 2015 per il maltempo che sta colpendo la provincia teatina)

Fermana – Giulianova 2-2

Monticelli – Vis Pesaro 1-1 (giocata in anticipo)

Olympia Agnonese – Jesina 1-0 (37′ Marolda)

Sambenedettese – Recanatese 1-1 (77′ Sabatino, 85′ Mariani)

San Nicolò – Amiternina 1-1 (giocata in anticipo)

 

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.