FLASH

Il ruolo dell’informazione a livello internazionale e locale: la lezione del giornalista Domenico Iannacone. “In Molise il binomio giornalismo-politica vive sui ricatti, libertà di stampa a rischio”

Il giornalista Domenico Iannacone durante l'incontro con i liceali del "Romita". Accanto a lui il collega Enzo Luongo

Il giornalista Domenico Iannacone durante l’incontro con i liceali del “Romita”. Accanto a lui il collega Enzo Luongo

ANDREA VERTOLO

Spiegare ai giovani il ruolo dell’informazione nel contesto della storia globale, percorsa da crisi, guerra e terrorismo. Con questa prospettiva il giornalista molisano Domenico Iannacone, pluripremiato per i suoi reportage per la trasmissione di Raitre “I 10 comandamenti”, ha incontrato questa mattina, mercoledì 25 novembre 2015, i ragazzi del Liceo Scientifico “Romita”, raccontando il mondo del giornalismo attraverso la propria esperienza, non rinunciando ad analizzare anche lo stato di salute dell’informazione molisana.

Iannacone, per anni inviato della trasmissione televisiva “Ballarò”, infatti, ha affrontato senza mezzi termini, la questione del rapporto tra politica e informazione nel Molise, alla luce delle ultime vicende giudiziarie, affermando: “Il problema, in questa regione, è la ricattabilità. Se il giornalista si pone verso un fatto, mosso da un criterio ricattatorio e dall’altra parte c’è acquisizione del ricatto stesso, si mette in repentaglio la libertà di stampa. In questa regione – ha poi sottolineato – spesso si è sotto un ricatto subdolo, c’è sempre un referente a cui dire grazie e questo non dovrebbe esistere”.

Sul messaggio da lasciare ai giovani studenti, Iannacone ha poi spiegato: “Quando torno nella mia regione e racconto la mia esperienza vorrei sempre creare un contatto diretto con la gente. Quello che mi piace trasmettere a questi ragazzi è che, una regione come il Molise, per uscir fuori deve non essere ricattabile. Il Molise per molto tempo ha vissuto in questa dimensione. Vorrei che i giovani si liberassero da questo”.

Gli studenti del Liceo Scientifico "Alberto Romita" durante la lezione di Iannacone

Gli studenti del Liceo Scientifico “Alberto Romita” durante la lezione di Iannacone

Il giornalista ha poi evidenziato le odierne criticità dell’informazione televisiva, precisando: “La televisione ha ruolo importante in questo periodo e non sta facendo un corretto lavoro. Molto spesso diventa ansiogena, con programmi fotocopia. Soprattutto c’è la cattiva attitudine di manipolare un problema e renderlo di propagando politica”.

Sulla rilevanza che può avere oggi il giornalismo d’inchiesta, Iannacone ha poi concluso: “È importante proporre tale giornalismo, perché la verità è il motore della società. Con la mia trasmissione, ad esempio, cerco di dare voce a persone che spesso sono nascoste”.

 

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8186 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.