FLASH

Favo ottiene il terzo pareggio consecutivo della sua gestione: Sivilla e Bucchi in gol tra Fano e Campobasso. Esultano l’Isernia e l’Agnonese

I giocatori del Campobasso salutano i calciatori a fine partita al 'Mancini' di Fano

I giocatori del Campobasso salutano i calciatori a fine partita al ‘Mancini’ di Fano

ALMA JUVENTUS FANO – CAMPOBASSO 1-1

Fano: Ginestra, Salvato, Bartolini (65′ Camilloni), Lunardini, Verruschi, Favo, Sivilla, Sassaroli, Gucci (85′ Buongiorno), Chiacchiarelli (76′ Mei), Marconi. A disp. Marcantognini, Terre, Falsaperla, Giantomasi, Gregorini, Lucciarini. All. Marco ALESSANDRINI.

Campobasso: Capuano, Corbo, Raho, Censori (72′ Bucchi), Ferrani, Gattari, Lucchese, Valentini, Aquino (88′ Todino), Boldrini, Alessandro (76′ Fiore). A disp. Grillo, Di Pasquale, Lenoci, Carminucci, Fusaro, Bontà. All. Massimiliano FAVO.

Reti: 70′ (rig.) Sivill, 87′ Bucchi.

Ammoniti: Censori (C), Favo (F), Gattari.

Arbitro: Nicola Donda della sezione di Cormons (Matteo Cantara Simone Carloni entrambi della sezione di Ravenna)

ALESSANDRA POTENA

Favo ottiene il terzo 1-1 della sua gestione e, così come era accaduto due settimane prima a Pesaro, anche a Fano il pareggio arriva in piena zona Cesarini. Succede tutto nella ripresa: prima il vantaggio dell’ex di turno, Sivilla, su calcio di rigore, all’87’ il meritato pareggio di Bucchi. I lupi lamentano per due reti annullate: la prima sullo 0-0, la seconda in pieno recupero.

La prima posizione si allontana sempre di più, anche perché la Sambenedettese sembra non fermarsi più. A questo punto del torneo, però, il Campobasso, proiettato già sul mercato di dicembre, per una sicura rivoluzione tecnica, si guarda le spalle, invischiato nella lotta per evitare i playout.

Il tecnico del Campobasso, Favo, conferma il tridente, affidandosi al trio Aquino, Boldrini e Alessandro. In panchina Todino, Fiore e Bucchi, tribuna per Dimas. In porta ritorna Capuano, al centro della difesa ci sono Ferrani e Gattari, supportati da Corbo e Raho. In mediana Censori, Lucchese e Valentini.

Sul fronte marchigiano, l’allenatore Alessandrini si affida al 3-5-2. In attacco si schierano Buongiorno e Mei. L’ex di turno Sivilla è l’uomo che va a dar manforte al reparto offensivo. In mediana l’esperto Lunardini, che vanta due stagioni col Parma per un totale di 37 presenze, 19 in B con un gol e 18 in serie A. Nell’undici granata gioca il classe ’96, Vittorio Favo, figlio dell’allenatore del Campobasso.

Si vede subito il Fano (6′) con un calcio di punizione di Chiacchiarelli, che mette i brividi a Capuano. Il pallone si spegne di poco sul fondo.

Le squadre schierate a centrocampo per il sorteggio iniziale

Le squadre schierate a centrocampo per il sorteggio iniziale

lupi non stanno a guardare e al 9′ è Alessandro dalla corsia di destra a far partire un preciso traversone per l’inserimento di Valentini, che prova la conclusione, senza la giusta mira. Il pallone sorvola la trasversale.

La partita è vivace e il Campobasso prova a tenere il Fano lontano dalla propria area di rigore. Il Fano spinge il piede sull’acceleratore alla metà della prima frazione e al 24′ va vicinissimo al vantaggio. Sassaroli prova la conclusione dal limite dell’area di rigore, Capuano è attento e respinge. La sfera termina sui piedi del molisano Sivilla, che calcia a botta sicura. Respinge Gattari sulla riga bianca, sulla ribattuta si fionda Chiacchiarelli, il quale spedisce di poco a lato della porta rossoblù.

Sul capovolgimento di fronte (27′), è Aquino ad andare vicino al gol, provandoci con una conclusione dai sedici metri. È brivido per l’esperto Ginestra, che vede il pallone spegnersi a lato della sua porta.

Poco dopo la mezz’ora, mentre una sfera di sole riscalda il freddo pomeriggio marchigiano, si vedono ancora i locali (34′). L’azione individuale è di Chiacchiarelli, il quale a venti metri da Capuano tenta la soluzione personale. L’estremo difensore del Campobasso vede il pallone spegnersi sul fondo. 

Una fase di gioco al 'Mancini'

Una fase di gioco al ‘Mancini’

Botta e risposta tra le due formazioni: al 41′ Lunardini serve Gucci, che manca il tocco vincente sottoporta, due minuti dopo è Boldrini a perdere l’attimo nell’area di rigore granata da comoda posizione.

Due i minuti di recupero nella prima frazione di gioco, Fano e Campobasso chiudono il primo tempo a reti inviolate.

La ripresa si apre con una punizione di capitan Lunardini, che sorvola la traversa; mentre, al minuto 52 è Sivilla ad andare alla conclusione dal limite dell’area di rigore. La sfera è facile preda di Capuano.

I lupi vanno in gol al 58′, ma è tutto da rifare. Aquino, dall’out, mette al centro dell’area di rigore, quando (secondo il direttore di gara) il pallone aveva già oltrepassato la linea che delimita il campo. Il più lesto nel rettangolo dei sedici metri è Valentini, che batte Ginestra. Esultano i tifosi rossblù, il cui grido resta strozzato in gola. Il risultato resta sul pareggio a reti inviolate.

Il più attivo dei marchigiani è il guglionesano Sivilla, il quale prova ancora il tiro dai venti metri, ma la palla va alta. Capuano controlla. Il numero uno dei molisani, al 63′, ferma il tiro di Mancini, rifugiandosi in calcio d’angolo. Un giro di lancette più tardi (64′) arriva l’episodio che cambia il corso del match. Ferrani blocca Gucci in piena area di rigore e per Nicola Donda della sezione di Cormons non ci sono dubbi. È calcio di rigore. Dagli undici metri va l’ex di turno, Sivilla, che spiazza Capuano. Fano – Campobasso 1-0.

La risposta del Campobasso arriva soltanto al minuto 84 con una ripartenza veloce di Boldrini. Il centrocampista serve l’accorrente Aquino, che prova a beffare Ginestra sul primo palo. L’ex portiere di Parma, Livorno e Sassuolo blocca con facilità. 

Il tecnico rossoblù, Favo, prova un doppio cambio: tra il 72′ e il 76′ escono Censori e Alessandro, entrano Bucchi e Fiore. Tra le fila dei marchigiani, Mei rileva Chiacchiarelli.

Il Campobasso perviene al pareggio in zona Cesarini. Aregalare il gol dell’1-1 è Bucchi, abile a trafiggere Ginestra con un guizzo in piena area di rigore, su un batti e ribatti generato da un cross di Corbo. I lupi non sono domi e spingono il piede sull’acceleratore e nel recupero i rossoblù si vedono annullare ancora una volta la rete per una posizione di fuorigioco.

Fano e Campobasso, dopo tre minuti di recupero, chiudono l’incontro sull’1-1. Il molisano Sivilla, in gol anche l’anno scorso contro i lupi, e Bucchi i protagonisti dell’incontro. Il pari serve a poco a entrambe le squadre, ai fini della classifica. Un punticino, arrivato dopo una discreta prestazione, può essere utile al Campobasso solo ai fini del morale. E domenica 29 novembre 2015, al ‘Selva Piana’, arriverà il Matelica del molisano Vittorio Esposito. 

I risultati della tredicesima giornata serie D girone F:

Amiternina – Chieti 1-2 (3′ Petrone, 10′ Varone, 82′ Dos Santos, 88′ De Matteis)

Giulianova – Castelfidardo 2-1 (68′ Mastrilli, 80′ Giampaolo, 81′ Minella)

Fano – Campobasso 1-1 (70′ rig. Sivilla, 87′ Bucchi)

Folgore Veregra – Avezzano 2-0 (41′ Pedalino)

Isernia – Fermana 1-0 (71′ Cantoro) (LA CRONACA DELLA PARTITA)

Jesina – Sambenedettese 0-2 (15′ Sabatino, 79′ Pezzotti)

Matelica – Monticelli 0-2 (40′ Margarita, 66′ Galli)

Recanatese – San Nicolò 2-0 (28′ e 65′ Miani, 73′ Rapino)

Vis Pesaro – Olympia Agnonese 0-2 (69′ Marolda, 85′ Jallow)

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8326 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.