FLASH

L’ex Fiore all’esordio dall’inizio contro il Chieti. Il Campobasso vuole regalare ai suoi tifosi il successo casalingo dopo il blitz di Jesi

L'allenatore del Campobasso, Roberto Cappellacci, durante la conferenza stampa pre-partita

L’allenatore del Campobasso, Roberto Cappellacci, durante la conferenza stampa pre-partita

ANDREA VERTOLO

Il Campobasso, dopo la convincente vittoria al ‘Cariotti’ di Jesi,  è pronto a ospitare il Chieti per la quinta giornata di campionato. L’allenatore Cappellacci dovrà ancora rimediare alle assenze obbligate di Ferrani e Gattari nel reparto difensivo, ma può contare sulle prestazioni dei neo-acquisti Carminucci, già titolare domenica scorsa, e l’ultimo arrivato Nicola Fiore, che andrà a rinforzare il reparto di centrocampo. Ancora in dubbio l’impiego in attacco di Dimas, il quale potrebbe non apparire tra gli undici di partenza.

Intanto, questa mattina, sabato 26 settembre 2015, il trainer dei rossoblù è tornato a parlare ai microfoni, nella conferenza stampa tenutasi dopo l’ultimo allenamento sul campo del ‘Romagnoli’: “Vogliamo ricominciare a fare punti in casa – ha affermato –. Abbiamo ancora molto da migliorare soprattutto a livello fisico, ma andremo in campo per  la vittoria”.

Sugli avversari di domenica, Cappellacci ha poi precisato: “Il Chieti è una squadra di spessore, i punti in classifica, in questa fase iniziale possono significare tutto e niente, inquadrare la reale forza delle squadre non è affatto semplice. Loro hanno una buona ossatura, li affronteremo mantenendo la giusta attenzione”.

Sulla formazione di partenza, il mister dei lupi non si sbilancia, ma si può prevedere un ritorno al 4-3-3 con Capuano stabile tra i pali, linea difensiva formata da Carminucci, Di Pasquale, Fusaro e Raho, centrocampo affidato ai piedi di Censori, Boldrini e Valentini, mentre in attacco il tridente potrebbe essere formato da Alessandro, Bucchi e l’ex di turno Fiore, che così farebbe subito il suo esordio con la casacca rossoblù.

Sul fronte abruzzese, c’è da registrare la sicura assenza del difensore Nicola Scintu, infortunatosi nella partita contro l’Avezzano. La squadra neroverde, allenata anche per quest’anno da Donato Ronci, sembra aver ridimensionato gli obiettivi di stagione. In estate, il nuovo presidente Aldo Savastano aveva dichiarato di voler competere per la vittoria del campionato. Il dietrofront si è registrato poche settimane fa, quando lo stesso Savastano ha abbassato il tiro, dipingendo la stagione dei neroverdi come un anno di transizione. Di certo la formazione abruzzese arriverà al ‘Nuovo Romagnoli’ con l’intenzione di strappare punti importanti, giocando la partita a viso aperto.

Per ciò che riguarda i precedenti tra i due club, bisogna annoverare le 13 vittorie per il Chieti e le 5 dei lupi, con 6 pareggi. Il Campobasso, dunque, è chiamato a vincere, per portare altri tre punti in classifica e per battere una squadra che, negli ultimi anni, ha sempre dato filo da torcere.

L’incontro Campobasso-Chieti, fissato per domenica 27 settembre 2015 alle ore 15, sarà diretto da Luigi Carella della sezione di Bari, coadiuvato dagli assistenti Francesco Paolo Santarsia e Santo Burgi, entrambi della sezione di Matera.

Le partite della 5^ giornata del girone F di serie D:

Monticelli – San Nicolò Teramo

Campobasso – Chieti

Castelfidardo – Avezzano

Fano – Recanatese

Fermana – Olympia Agnonese

Giulianova – Amiternina

Isernia – Folgore Veregra

Matelica – Jesina

Vis Pesaro – Sambenedettese

 

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2284 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.