FLASH

Piazza Pepe resterà chiusa al traffico: lo afferma il sindaco Battista che parla di “soluzioni alternative per le esigenze della farmacia”. Intanto, Ambrosio chiede a Colagiovanni la riconsegna della delega alla Municipale

Piazza Pepe chiusa al traffico

Piazza Pepe chiusa al traffico

Il Tar Molise, dopo essersi pronunciato contro il ricorso dei commercianti di Piazza Pepe, che hanno chiesto la riapertura al traffico della zona di ingresso nel centro storico, si è espresso a favore della Farmacia Di Toro, congelando gli effetti dell’ordinanza di chiusura dell’isola pedonale.

“I giudici amministrativi si sono espressi – hanno fatto sapere i legali Iacovino, Passarelli e Fiorini – tenendo conto le esigenze dell’attività della farmacia e, dunque, della salute pubblica”, fattori che, secondo il Tar non sono stati considerati, dalla delibera di Giunta comunale 28/2015 e dall’ordinanza della Polizia Municipale

Il giudizio di merito è stato fissato per il prossimo 23 febbraio 2016 e toccherà all’ufficio legale del Comune di Campobasso, rappresentato dall’avvocato Iacovelli, stabilire la strategia difensiva.

Nel frattempo, il sindaco Antonio Battista ha chiarito che “la piazza resterà isola pedonale”, in quanto ad essere stato accolto è stato il ricorso della farmacia e non dei commercianti.

“Piazza chiusa” si legge nel post sul profilo facebook del primo cittadino, che attraverso la segreteria ha anche diramato una nota stampa nella quale ha affermato che “l’Amministrazione comunale valuterà soluzioni per quanto riguarda la problematica del carico e scarico dei fornitori della farmacia presente in Piazza Pepe e per tutelare i cittadini che hanno necessità di recarsi nella detta farmacia”.

Nell’ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale, infatti, si evince che l’accoglimento del ricorso è stato dettato dal non aver previsto negli atti di chiusura della piazza delle esigenze collegate all’esercizio dell’attività farmaceutica, soprattutto al carico e scarico dei medicinale da parte di fornitori e clienti.

Intanto, la polemica si accende e anche il capogruppo dell’UdC a Palazzo San Giorgio, Michele Ambrosio, attraverso una nota stampa, ha esternato il suo pensiero, andando dritto sul piano politico, chiedendo che l’assessore Salvatore Colagiovanni riconsegni la delega alla Polizia Municipale e auspicando la riapertura di Piazza Pepe per il “danno che si è arrecato a cittadini, esercenti commerciali e automobilisti”.

“Difendersi da chi dovrebbe difenderti è il colmo – scrive Ambrosio, anche se è quanto accaduto per la chiusura di  Piazza Pepe dove i cittadini sono stati costretti a rivolgersi al Tar per difendersi dalla prepotenza amministrativa e politica di sindaco e Giunta comunale. Una vicenda, quella di piazza Pepe, ormai stucchevole con le sue chiusure ad umori alterni che sta arrecando solo danno ai cittadini, esercenti commerciali e automobilisti, a causa della miopia politica di taluni amministratori protesi a chiudere pochi metri di strada camuffati da isola pedonale che non c’è, in luogo di una pianificazione complessiva e condivisa.

Un provvedimento – prosegue Ambrosio –, quello di sospensione del Tar, che dovrebbe indurre la Giunta a revocare l’atto deliberativo e l’assessore Colagiovanni a riconsegnare la delega alla Polizia Municipale essendo egli il firmatario politico della proposta formulata dal dirigente. La statura politica degli amministratori della res pubblica si misura anche da questo, dal senso di responsabilità, intelligenza e capacità di autocritica, che all’assessore Colagiovanni non mancano, rispetto a provvedimenti  leonini, illogici ed immotivati per i quali è necessario un passo indietro”.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 3288 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.