FLASH

Anno scolastico, inaugurato a Campobasso dal sottosegretario alla Difesa. Il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Sabatini: “Il 2015-2016 nasce all’insegna della legalità”

20150911_121402

Un momento dell’incontro con il sottosegretario Rossi

PIERPAOLO TANNO

A pochi giorni di distanza dal rientro in aula degli studenti molisani, l’Ufficio scolastico regionale per il Molise ha presentato ufficialmente questa mattina, venerdì 11 settembre, l’anno scolastico 2015/2016 in una sala della Costituzione di Palazzo Magno gremita di docenti, studenti e addetti ai lavori. Ospite dell’evento il sottosegretario di Stato alla Difesa Domenico Rossi.

“L’anno che ci apprestiamo a inaugurare – ha dichiarato il direttore dell’Usr Anna Paola Sabatini – nasce all’insegna dei valori della legalità e sicurezza, come dimostra la presenza del sottosegretario Rossi. La sua vicinanza  – ha sottolineato – rappresenta infatti l’interesse del Governo Nazionale alle istanze ed esigenze del nostro territorio. Oggi è un momento di gioia per tutta la comunità per questo colgo l’occasione per ringraziare tutti i responsabili dell’Usr, i presidi e il corpo docente che hanno lavorato duramente in questo periodo per permettere un regolare svolgimento delle attività. Il nostro obiettivo – ha proseguito – è quello di migliorare la scuola potenziando l’insegnamento delle lingue, dell’arte, della musica e dell’informatica. Le nuove tecnologie, in particolare i social network, saranno centrali nella formazione, anche dei docenti. Quest’anno siamo entrati in Twitter e ci siamo dotati, come Usr, di un referente della comunicazione istituzionale. Vogliamo raccontare quotidianamente la scuola e renderla aperta al territorio. In tema di legalità partiranno poi numerose iniziative di educazione civica e cittadinanza attiva. Occorre, infatti, sovrastare l’egoismo. L’istituzione scolastica, come luogo fisico che permette l’incontro, deve far capire ai giovani l’importanza delle dimensione relazionale per superare l’individualità. Solo tramite il confronto ci può essere la crescita. Una crescita dell’individuo sana, responsabile e sicura. Invito – ha aggiunto la Sabatini – gli studenti a cogliere l’opportunità che viene offerto loro tramite la formazione scolastica e sfruttare tutti i momenti trascorsi tra i banchi di scuola per arricchire la persona. Infine abbiamo pianificato e definito progetti di alternanza scuola-lavoro per permettere al mondo produttivo di entrare nelle scuole avviando nel concreto la crescita professionale degli studenti”.

L’evento si è concluso con l’intervento del sottosegretario Rossi che ha rimarcato la vicinanza delle istituzioni formative ai giovani. “Il ruolo degli insegnanti – ha detto l’esponente del Governo – è di fondamentale importanza per trasmettere agli studenti i principi di altruismo, dovere e spirito di sacrificio. Valori, questi, che risultano indispensabili per la crescita ed evoluzione di un’intera società. La legalità in questo contesto ne rappresenta il motore. Anche la scuola ha l’obbligo morale e istituzionale di trasmettere i principi costituzionali ai giovani. Intendo – ha proseguito – la legalità nella sua duplice accezione, formale e informale. Formale, così come definito nei testi normativi, e informale come promotore di libertà, giustizia e idee”.

“Chiedo – ha poi concluso Rossi – ai giovani di guardare i docenti, ma anche le Forze dell’ordine, come modelli ed eleggerli a punto di riferimento, oltre le rispettive famiglie che restano sempre centrali nella crescita.  Dal sottosegretario infine gli auguri di un buon anno scolastico a tutti gli studenti molisani.

 

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.