FLASH

Primo giorno di scuola dell’anno 2015/2016, cerimonia ricca di emozioni a San Giuliano di Puglia. Sabatini: “Il tema della sicurezza è in cima ai nostri pensieri”

L'inaugurazione dell'anno scolastico nella scuola elementare di San Giuliano di Puglia

L’inaugurazione dell’anno scolastico nella scuola elementare di San Giuliano di Puglia

San Giuliano di Puglia resterà per sempre uno dei luoghi simbolo del Molise e, quando si parla di scuola, la mente non può ritornare al terremoto del 2002, quando sotto le macerie del plesso scolastico crollato persero la vita 27 bambini e una maestra.

Il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Anna Paola Sabatini, così ha deciso di trascorrere il primo giorno di lezioni dell’anno scolastico 2015/2016 nel centro simbolo del sisma di tredici anni fa.

È stata, quella di questa mattina, mercoledì 9 settembre 2015, una cerimonia sentita e ricca di emozioni.

“Cominciamo un altro anno scolastico partendo da San Giuliano di Puglia – le parole di Anna Paola Sabatinicon tutti i sindaci del cratere. Il tema della sicurezza deve essere in cima ai nostri pensieri, perché quello che è accaduto qui tredici anni fa non debba mai più ripetersi in nessuna scuola. La tragedia di San Giuliano è stata il punto di svolta in Italia in materia di edilizia scolastica. Da allora molto è cambiato, ma bisogna continuare a lavorare e a investire sempre nuove risorse. La Buona Scuola prevede ulteriori finanziamenti per l’edilizia scolastica, con fondi per gli interventi di manutenzione, ma anche per la costruzione di strutture innovative. Sarà anche fondamentale il lavoro dell’Osservatorio per l’edilizia scolastica – ha continuato la Sabatini istituito presso il Miur, per coordinare strategie e risorse e promuovere la cultura della sicurezza. È previsto un investimento di ulteriori 200 milioni per i mutui agevolati per la costruzione e la ristrutturazione delle scuole ma la normativa prevede anche di recuperare risorse precedentemente non spese da investire sulla sicurezza degli edifici. Voglio ricordare, infine, lo stanziamento di  40 milioni per finanziare indagini diagnostiche sui controsoffitti degli istituti. Ma ciò che è ugualmente importante – ha concluso Anna Paola Sabatiniè lo sforzo che tutti noi dobbiamo compiere verso una crescita, a tutti i livelli, della ‘cultura della sicurezza’. Per questo il Miur ha deciso di istituire la Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole”.

Il viaggio nei comuni del cratere è proseguito anche a Santa Croce di Magliano e Bonefro.

L’Ufficio Scolastico Regionale ha poi partecipato, sia con il direttore Sabatini che con il provveditore di Campobasso, Giuseppe Colombo, anche agli appuntamenti di avvio dell’anno scolastico nei comuni di Larino e Petrella Tifernina.

 

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.