FLASH

La prima campanella dopo la contestata riforma della ‘Buona scuola’. Flc Cgil: “In Molise numeri preoccupanti”

scuolaIn Molise questa mattina, mercoledì 9 settembre, è suonata la prima campanella del nuovo anno scolastico 2015-2016. Allievi e docenti sono tornati in aula e quello appena iniziato è di sicuro un anno particolare, il primo dopo la tanto contestata riforma della scuola e del piano delle assunzioni che lascia delusi i sindacati, i quali proseguono nelle azioni di protesta.

Gli studenti del Molise tornano tra i banchi solo dopo quelli del Trentino, per i quali la campanella è suonata lo scorso lunedì 7 settembre. A seguire ci saranno gli allievi di Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia, che faranno il proprio ritorno in aula il prossimo 14 settembre. Il giorno dopo toccherà poi agli studenti e ai docenti di Emilia Romagna, Lazio e Toscana. Va meglio solo ai veneti e ai pugliesi che saranno gli ultimi a riaprire i libri il prossimo 16 settembre.

Intanto, a lanciare l’allarme sui numeri del Molise ci ha pensato la Flc Cgil che sottolinea come dal 2007 il Molise ha perso 7 mila alunni, 1600 posti di lavoro e 30 scuole.

I numeri dell’anno in corso sono 41200 alunni, un organico di circa 5000 unità e 54 scuole autonome.

La legge sulla cosiddetta ‘Buona scuola’ secondo l’organizzazione sindacale ha inoltre peggiorato le cose. Dei circa 1600 docenti precari che affollano le graduatorie in Molise, quest’anno solo 240 hanno raggiunto finalmente l’agognato incarico a tempo indeterminato. In realtà nei prossimi mesi di novembre e dicembre in Molise seguiranno altre 569 assunzioni a tempo indeterminato che ‘spediranno’ però i docenti in una delle cento province italiane per le quali hanno dovuto dare la propria disponibilità.

Dunque, un anno che prende il via con ansie e preoccupazioni di chi opera nel mondo della scuola e con un po’ di rammarico degli studenti molisani approdati forse troppo presto sui banchi. A loro e a tutto il personale scolastico sono andati gli auguri del Governatore Frattura. “A tutti i docenti impegnati nella scuola molisana – le parole del numero uno del Molise – diciamo da subito grazie per la passione che si apprestano, come sempre, a riversare nell’insegnamento, arte nobile, delicata e difficile. Nel sorriso e nelle soddisfazioni che bambini e ragazzi sanno donarci troviamo la ragione per affrontare anche i momenti più complessi. Agli studenti del nostro Molise, dai più piccoli ai più grandi, un abbraccio sincero con lo sguardo fiero di chi, guardandovi adesso, riconosce in tutti voi le donne e gli uomini speciali di domani. Che inizi davvero – ha concluso Frattura – una straordinaria avventura. In bocca al lupo”.

Intanto, venerdì 11 settembre è in programma nella sede della Provincia di Campobasso la cerimonia inaugurale dell’anno scolastico del Molise. Sarà presente, tra gli altri, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Domenico Rossi.

 

 

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.