FLASH

La Uil chiama a raccolta i suoi iscritti per l’arrivo del segretario nazionale Carmelo Barbagallo. Tecla Boccardo: “Lavoriamo per dare una sterzata all’emergenza lavoro in Molise”

uil boccardo

La conferenza stampa della Uil

CRISTINA SALVATORE

A distanza da un anno esatto dal primo congresso unificato della UIL Molise, si è tenuta a Campobasso, la conferenza stampa del sindacato per fare un bilancio della situazione attuale della Regione e per presentare l’incontro previsto il 3 settembre 2015 nella suggestiva location del Bosco Faiete, Tappino nel capoluogo, che vedrà come protagonista il segretario nazionale UIL, Carmelo Barbagallo.

Il segretario regionale, Tecla Boccardo, ha aperto la conferenza stampa facendo il punto della situazione, soffermandosi più volte sugli obiettivi che questa ‘nuova’ UIL unificata si è preposta di raggiungere: “A Campobasso il 3 settembre saranno presenti i massimi esponenti nazionali del nostro sindacato e, in particolare, sarà presente il segretario nazionale Carmelo Barbagallo, grandissimo lavoratore e vicino alle grandi vertenze che abbiamo avuto e che abbiamo qui, ancora aperte. Barbagallo ha incontrato, nel corso del suo operato, tutte le categorie di lavoratori ed ha particolarmente a cuore la situazione precaria della nostra regione”.

Sì, perché la situazione di emergenza nel settore lavoro in Molise non è affatto migliorata, anzi, dalle parole della Boccardo viene a galla un quadro particolarmente drammatico.

“Questo Molise – prosegue la Boccardo è protagonista in negativo di un’emergenza lavoro senza precedenti. Il Molise è una terra in cui le persone passano ma non si fermano. La UIL, invece, si ferma. In questo momento passerà la Freccia Rossa per raggiungere la Puglia ma non si fermerà. La UIL, invece, si fermerà in Molise perché raccoglie quelli che sono i problemi e le necessità di questa regione al fine di impattare a livello nazionale. Noi vorremmo un lavoro vero per tutti: un lavoro a tempo indeterminato. Un lavoro che dia speranza e futuro a tutte le persone che vivono il precariato. Noi abbiamo la capacità di essere propositivi e di poter costruire un futuro. In occasione della visita del segretario nazionale, noi della UIL vogliamo presentare delle proposte per il prossimo anno. Proposte che riguardano tutti i problemi inerenti il lavoro. Oggi – ha affermato ancora Tecla Boccardo – abbiamo una UIL più giovane e caratterizzata dalla presenza di più donne. L’unico obiettivo della UIL resta quello di porre l’accento sul problema del lavoro, guardando avanti e presentando il nostro nuovo programma”.

“Mi auguro che possa esserci una grande partecipazione – ha concluso Tecla Boccardo -. Ci sarà musica e cibo tipico perché abbiamo voluto valorizzare le tradizioni culturali e culinarie della nostra terra. Abbiamo scelto un luogo aperto perché simbolicamente la nuova UIL vuole restare con la gente in mezzo alla gente proprio per dare voce alle persone che voce non hanno. Noi, allo stato attuale, siamo orgogliosi di essere la piccola, grande UIL”.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.