FLASH

“Farò una rapina alle poste di via D’Amato”. Denunciata 50enne di Campobasso che dopo la chiamata al 113 entra nell’ufficio postale con un coltello da cucina

QUESTURA_CB

Gli uffici della Questura a Campobasso

Poche parole e un tono di voce sereno, per annunciare agli operatori del 113 che avrebbe compiuto una rapina nell’ufficio postale di via D’Amato a Campobasso. Dopo la telefonata effettuata da una donna nelle prime ore di questa mattina, giovedì 2 aprile, gli agenti della Mobile sono giunti sul posto per i controlli del caso. Proprio in quel momento una donna di mezza età chiedeva a un dipendente di mettere 500 euro sul bancone e di avvisare la Questura.

Una volta fuori dall’ufficio la cinquantenne ha consegnato agli agenti un coltello da cucina, con una lama di circa 11 centimetri che, la stessa ha confermato di aver voluto utilizzare per minacciare il dipendente nel caso in cui non le avesse consegnato il denaro richiesto.

Già nella tarda mattinata di ieri, la donna aveva creato problemi alle poste di via Mazzini, da dove era stata subito allontanata da una pattuglia della Polizia postale.

Quando questa mattina è stata accompagnata in Questura ha chiesto agli inquirenti prima di essere arrestata e poi di essere portata in ospedale per un controllo medico, dove per altro è stata scortata dagli stessi agenti che erano intervenuti in via D’Amato.

Per la cinquantenne è poi partita una denuncia per tentata rapina e porto di oggetti atti ad offendere.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 8079 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.