FLASH

Tonino Di Pietro ri…scende in campo: l’ex Ministro farà politica nella terra natìa. Nasce l’associazione ‘Il Molise di tutti’ composta dagli amministratori eletti con l’IdV

La conferenza di Antonio Di Pietro a Campobasso

Antonio e Cristiano Di Pietro, Pierpaolo Nagni e Carmelo Parpiglia in una delle ultime conferenze stampa dell’IdV

GIUSEPPE FORMATO

Il molisano Tonino Di Pietro, ex pm di Mani Pulite ed ex Ministro dei Lavori Pubblici nel 1996 e delle Infrastrutture dal 2006 al 2008, senatore dal 1997 al 2001 e deputato dal 2006 al 2013, nonché parlamentare europeo per due legislature, fondatore dell’Italia dei Valori nel 1998 e dimessosi l’anno scorso, ha deciso dopo 19 anni di attività politica a livello nazionale di prestare la sua esperienza per il Molise.

“Nascerà una nuova formazione politica in Molise – le sue affermazioni all’Ansa – alla quale aderiranno tutti coloro che hanno lasciato l’Italia dei Valori. Sarà un progetto che dovrà abbracciare e non respingere chi intende operare nell’interesse del territorio”.

L’ufficializzazione della nuova compagine, dunque, si è avuta oggi, lunedì 2 febbraio 2015, ma erano già alcuni mesi che la notizia circolava negli ambienti politici molisani. Ad appoggiare il politico di Montenero di Bisaccia ci sarà anche il Governatore Paolo di Laura Frattura, il quale aderirà all’associazione politica pur restando nel Partito Democratico.

I primi iscritti al nuovo movimento, che sarà presentato a metà mese nel corso di una conferenza stampa, utile anche per rendere noti gli obiettivi che si pone la neo-nata compagine politica, saranno tutti gli amministratori locali, che man mano si stanno dimettendo dall’Italia dei Valori: dall’assessore regionale Pierpaolo Nagni, ai consiglieri regionali Cristiano Di Pietro e Carmelo Parpiglia, a quelli provinciali Simona Contucci e Giovanni Varra, e agli ex esponenti dell’IdV di Palazzo San Giorgio, l’assessore Salvatore Colagiovanni e i consiglieri Giovanni Di Giorgio e Francesco De Bernardo. Nella provincia di Isernia, tra i primi ad aderire è stato l’assessore del Comune pentro, Roberto Di Baggio.

Il numero degli aderenti a questa nuova associazione politica, che dovrebbe chiamarsi ‘Il Molise di tutti’, è destinato ad aumentare: in atto, infatti, ci sono diverse trattative con attuali amministratori, ma anche con politici, al momento fuori dalle stanze del potere, ma desiderosi di rientrarci. I rumors riferiscono di una trattativa in corso tra i vertici del movimento e la consigliera regionale Nunzia Lattanzio, attualmente al Gruppo Mistro, alla quale strizza l’occhio anche il PD a Palazzo Moffa.

L’obiettivo di questa nuova compagine politica che avrà in Tonino Di Pietro il suo leader? Facile intuirlo: la corsa alle prossime regionali, che potranno vedere candidato per la poltrona di via Genova proprio l’ex Ministro. E Frattura? Potrebbe percorrere il cammino inverso e prendere la strada che collega il capoluogo molisano con la Capitale.

All’indomani della elezione di Sergio Mattarella, quale nuovo Presidente della Repubblica, dunque, si infiamma la politica molisana. E il centrodestra che fa? Michele Iorio ha approfittato della tre giorni romana per riprendere contatti con i vertici di Forza Italia; mentre, Ulisse Di Giacomo ha annunciato la formazione di ‘Area Popolare’, altra neonata formazione politica, che raduna i parlamentari (in totale 75) di Ncd, Udc e Scelta Civica. Il senatore è il coordinatore regionale; l’ex sindaco di Termoli, Antonio Di Brino, quello provinciale; Marialaura Cancellario, consigliere comunale di Campobasso, è stata nominata nel direttivo nazionale.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2646 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.