FLASH

Serie D, è tutto pronto per il derby Campobasso-Termoli. Obiettivi differenti: i lupi provano a rientrare in zona playoff, gli adriatici puntano a tirarsi fuori dai playout

Lo striscione di incoraggiamento per Cosco esposto dai tifosi del Campobasso (foto Andrea Pietrunti)

Lo striscione di incoraggiamento per Cosco esposto dai tifosi del Campobasso (foto Andrea Pietrunti)

GIUSEPPE FORMATO

Il Campobasso e il Termoli recuperano domani, mercoledì 14 gennaio 2014, il derby rinviato per neve lo scorso 4 gennaio e valevole per l’ultima giornata del girone d’andata del girone F di serie D. (TAVOLO TECNICO IN QUESTURA)

Umori opposti all’interno dei due team. In casa rossoblù, infatti, sarà indispensabile vincere considerando che i lupi hanno raccolto un solo punto nelle ultime due uscite. La gara contro il Termoli sarà occasione per rientrare in zona playoff e per iniziare la corsa al primo posto, obiettivo per la prima volta dichiarato ufficialmente, in questa stagione, dall’allenatore Vullo nel giorno della sua presentazione. Nello spogliatoio giallorosso, invece, l’umore è a mille con le ultime due vittorie, contro la Vis Pesaro e a Chieti, coincise con il rafforzamento dell’organico e che hanno dato respiro alla classifica degli adriatici.

Il tecnico Sasà Vullo, dopo l’esordio con pareggio contro la Jesina, vuole ottenere il primo successo della sua gestione e ha avuto altri due giorni per prendere confidenza con il gruppo. L’allenatore dei lupi avrà a disposizione il capitano Minadeo e il mediano Pani, assenti domenica contro i marchigiani per squalifica. Qualcosa potrebbe cambiare nell’assetto iniziale. Conti sarà confermato tra i pali, al centro della difesa dovrebbero giocare Minadeo e Bosco, quest’ultimo autore di un buona prova due giorni fa, mentre sulle corsie laterali potrebbero operare Scudieri a destra e Fusaro sulla mancina. In mediana, accanto a Vitone, è ballottaggio tra Marinucci Palermo e Pani, supportati dagli under Iovannisci e uno tra Cianci e Nicolai. In avanti, con Di Gennaro, potrebbe esserci Todino. Se quest’ultimo, invece, dovesse andare in panchina, accanto all’ex Matera ci sarà, come contro la Jesina, Miani.

Il trainer giallorosso Casu potrebbe riconfermare l’undici che ha espugnato in rimonta l’Angelini di Chieti con l’esperto Marconato tra i pali, Falco e Fuschi al centro della retroguardia con gli esterni Scalbi e Sorianiello. In mediana Romano e Camporeale, supportati da Santoro e Felici. In avanti Dimatera e Ragatzu, i due match-winner della gara in terra teatina. I lupi dovranno fare attenzione, in particolar modo, alle giocate di Dimatera e alla verve di Ragatzu, che in una partita e mezza con la maglia dei giallorossi ha già segnato due reti.

Allo stadio di contrada Selva Piana attesi oltre duecento supporter giallorossi. Dirigerà l’incontro Simone D’Angelo della sezione di Ascoli Piceno, coadiuvato dagli assistenti Simone Teodori e Giovanni Lanese, entrambi di Fermo. Fischio di inizio alle 14,30.

Intanto, attraverso una nota stampa, il sindaco di Campobasso, Antonio Battista, ha reso noto di aver invitato l’omologo termolese, Angelo Sbrocca, a vedere la partita nel capoluogo molisano. “La presenza congiunta allo stadio – dichiara Battista nel comunicato stampa – ha un significato non solo di amicizia, ma vuole  essere un esempio di sportività e un modo per richiamare l’attenzione di tutti sui valori dello sport con l’auspicio che il derby si svolga all’insegna della lealtà e del rispetto”.

Un augurio quindi che la giornata di domani sia una  bella giornata di festa per tutti gli sportivi

Le partite del prossimo turno del girone F di serie D, 19^ giornata (domenica 18 gennaio 2015): Agnonese-Castelfidardo; Celano-Chieti; Amiternina-Campobasso; Fano-Maceratese; Termoli-Matelica; Fermana-Recanatese; Jesina-San Nicolò; Giulianova-Sambenedettese; Civitanovese-Vis Pesaro.

LA CLASSIFICA 

[phpleague id=2 type=tables]

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2801 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.