FLASH

Lupi, il neo-allenatore Sasà Vullo vuole il primo posto: “Io gioco solo per vincere. Il Campobasso deve essere protagonista. Il gap con le altre è colmabile”

sasà vullo

Un momento della conferenza stampa di presentazione di Vullo

GIUSEPPE FORMATO

“Io gioco solo per vincere, a maggior ragione se alleno in una piazza che si chiama Campobasso. Una squadra che non può vivacchiare, ma è chiamata alla disputa di campionati importanti”: così si è presentato, anzi ripresentato, Sasà Vullo alla piazza rossoblù. Per la prima volta in questa stagione, così, si parla di obiettivo primo posto. E, forse, questo è stato il motivo della rottura tra il Campobasso e il tecnico Farina, con quest’ultimo che a più riprese aveva dichiarato che per vincere il campionato sarebbero serviti tre rinforzi. Il mercato di riparazione, invece, ha portato in rosa solo il regista Vitone.

Il club, così, come si era intuito già martedì, ha deciso di voltare pagina: prima dell’ufficializzazione di Vullo, la nota stampa della società sulle “dimissioni di Farina per il protrarsi delle cure”.

“Ricomincio da oggi – le affermazioni di mister Vullo -. La mia precedente esperienza ha rappresentato un momento importante, vanificato da atteggiamenti che non è il caso di ricordare. I lupi, un anno e mezzo fa erano in Seconda divisione, oggi ci troviamo in serie D, ma io non vedo differenze. Il calcio è uguale in ogni categoria quando ci si impegna con passione, ma è il caso di ricordare che la serie C2 non esiste più, dunque, siamo sempre nel quarto campionato nazionale”.

Vullo ha detto di puntare alla vittoria finale e, sulla forza dei lupi e delle altre squadre, ha dichiarato: “Devo rendermi conto della forza del mio gruppo, anche se in linea di massima conosco molti giocatori. Le dirette concorrenti sono attrezzate, ma il gap non è insormontabile. Ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità quando fai parte di un club di una grande piazza, quale è Campobasso. E, ribadisco, che la mia visione del calcio mi porta solo a impegnarmi per vincere”.

Il trainer Sasà Vullo, arrivato questa mattina, venerdì 9 gennaio 2015, nel capoluogo molisano, si troverà subito due gare casalinghe: domenica 11 contro la Jesina, tre giorni dopo con il Termoli. “Farò le verifiche tecniche – ha proseguito l’ex allenatore dell’Avellino – e, solo successivamente, imporrò la mia idea di gioco”.

Sulla piazza e sul club Vullo ha concluso: “Mi sta a cuore il fatto di essere rimasto nei ricordi, positivi, dei tifosi e dell’attuale dirigenza, reputata da me la mia società, dal punto di vista umano e affettivo, anche nell’altra mia esperienza (due anni fa l’attuale società gestiva il settore giovanile dei lupi, ndr)”.

Farina ha lasciato dopo un anno e mezzo di successi, ma Vullo non teme il confronto: “Ognuno ha la propria storia e io riparto da me stesso. Non temo i paragoni”.

Il presidente Giulio Perrucci, alla fine della conferenza stampa, ha ringraziato Farina “per aver riportato i lupi in un campionato importante”, augurandogli una pronta guarigione, concludendo: “Oggi ci siamo affidati al migliore allenatore che sta sulla piazza”.

Per Vullo il secondo esordio alla guida del Campobasso ci sarà già dopodomani, domenica 11 gennaio 2015, quando al ‘Selva Piana ‘ giungerà la Jesina.

comments

Tag: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 4228 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.