FLASH

55 opere e 91 milioni di euro per velocizzare la viabilità: ci sarà la metropolitana leggera, non l’autostrada. Frattura: “Velocizzeremo il collegamento tra Termoli e l’A1”

La conferenza stampa di Frattura, Nagni e Cocozza

La conferenza stampa di Frattura, Nagni e Cocozza

Cinquantacinque nuove opere per rilanciare la viabilità regionale e far uscire il Molise dall’arretratezza dovuta alla carenza di infrastrutture. È quanto presentato dal Governatore Paolo di Laura Frattura, dall’assessore ai Lavori Pubblici, Pierpaolo Nagni, e dall’ingegnere Rodolfo Cocozza, direttore dell’area IV dell’ente regionale.

A disposizione delle cinquantacinque opere ci saranno 91 milioni di euro per la viabilità, 44 per il sistema idrico e 20 per le dissesto idrogeologico, fondi rimasti in cassa dalla precedente legislatura e che serviranno per aprire i cantieri da appaltare entro l’anno.

Tra i progetti ci sarà la metropolitana leggera che collegherà Campobasso e Isernia, l’elettrificazione della tratta ferroviaria Isernia-Roccaravindola, oltre alla sistemazione di tutte le principali arterie stradali molisane, tra le quali il Rivolo, la Fresilia, la Fondovalle Verrino, la Trignina e la Bifernina.

“Ci stiamo attivando – ha dichiarato il Presidente Frattura – per completare alcune opere ferme da anni, come ad esempio la strada di collegamento Tavenna-Palata, le tangenziali nord ed est di Campobasso e il collegamento tra la variante di Venafro e lo svincolo dell’autostrada A1. Utilizzeremo risorse della scorsa amministrazione, perché ancora non è partita la programmazione 2014-2020. Un ruolo importante lo hanno avuto i sindaci dei comuni molisani, che ci hanno indicato quelle che erano le zone su cui intervenire, per migliorare la qualità di vita della popolazione”.

I lavori sul territorio molisano (cliccare per ingrandire)

I lavori sul territorio molisano (cliccare per ingrandire)

Ai circa 140 milioni di euro si aggiungeranno i 171, che erano stati stanziati per l’Autostrada del Molise, che non sarà più realizzata, ma “quello stanziamento sarà rimodulato – ha spiegato Frattura – con la condivisione del Governo, in quanto con 171 milioni di euro era possibile realizzare solo il tratto Guardiaregia – San Vittore e non l’intero lotto fino a Termoli. Utilizzeremo, così, quei fondi per velocizzare, comunque, la viabilità, mettendo a punto progetti per collegare in maniera più celere il basso Molise con l’autostrada A1”.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 0978 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.