FLASH

L’angolo del veterinario: come difendere gli amici a quattro zampe dai botti di fine anno

animali_preveniamo_botti_capodannoPASQUALE PIZZUTO

Le festività di fine anno sono caratterizzate da un notevole numero di rumori improvvisi quali fuochi d’artificio, botti, sirene. Molti dei nostri piccoli amici sono, per natura, molto timorosi verso questi rumori e solo una corretta gestione delle loro reazioni riesce a tranquillizzarli e ad evitare problemi.

Una errata gestione delle loro naturali reazioni di timore e di paura può portare il cane a veri e propri stati di panico difficili da gestire nell’immediato e destinati a peggiorare negli anni a venire.

 Regole base di gestione del cane per queste situazioni:

 1. Evitate di rassicurare il cane con coccole e carezze nei momenti in cui mostra reazioni di timore o paura (non fareste altro che confermargli che ha ragione ad aver paura). Cercate invece di distrarlo coinvolgendolo in attività giocose.

 2. Dopo scoppi o rumori improvvisi isolati chiamate il cane con voce festosa e dategli un premio molto gradito (biscottino carezze, ecc.);

NB: se il cane non esce dalla cuccia spontaneamente quando chiamato NON forzatelo e non portategli il cibo nella cuccia (non desideriamo premiare lo stare nascosto per paura);

 3. Se il cane mostra segni di ansia e nervosismo ed inizia a girovagare per casa senza sosta, legatelo corto in un punto della casa in cui può vedervi. Mostratevi calmi e rilassati e premiate il cane con bocconcini e carezze tutte le volte che si mette sdraiato e tranquillo;

NB: l’affannosa ricerca di un posto dove rifugiarsi non fa altro che aumentare lo stato di disagio e sofferenza (come quando si aspetta qualcuno e si inizia a passare da una finestra all’altra per vederne l’arrivo). Utilizzate una catenella abbastanza resistente e lunga quanto basta a permettere al cane di sdraiarsi ed un moschettone antiaggrovigliamento.

 4. Se uscite ed il cane resta a casa da solo, mettetelo in una stanza sicura ed interna della casa e/o legatelo come desctritto. Evitate di mettere il cane sul balcone od in luoghi da cui possa cadere o in cui possa essere raggiunto da petardi, ecc.

 5. Le cucce chiuse in gommapiuma hanno un ottimo effetto di smorzamento sul rumore e sono molto adatte ai cani di piccola taglia. Il cane va abituato progressivamente ma apprezzerà molto questo piccolo rifugio in occasione di temporali, festività, ecc.

 6. Procuratevi un Cd di musica ricca di percussioni (musica da banda, ecc.) ed iniziate a far ascoltare il disco al cane a basso volume. Aumentate progressivamente il volume man mano che il cane vi si abitua. Otterrete cosi una maggiore tolleranza al rumore e un mezzo per mitigare all’occorrenza i rumori provenienti dall’esterno;

 7. Nei casi più gravi di paura e ansia da rumori improvvisi  si può utilizzare, con l’aiuto del veterinario, un eventuale trattamento farmacologico da programmarsi con opportuno anticipo per evitare incidenti od effetti collaterali indesiderati. E’ possibile istituire dei veri e propri programmi di terapia comportamentale atti a curare e prevenire le reazioni di panico causate da rumori improvvisi. Cercate comunque di ricordare queste indicazioni e di applicarle sempre, potremo in futuro diminuire la dose di farmaco o meglio ancora sospenderne la somministrazione;

 8. Evitate sempre la somministrazione di tranquillanti o sonniferi presenti in casa, senza prima consultare un veterinario (molti di questi farmaci agiscono sull’animale in modo diverso rispetto all’uomo). Il cane rimane intontito e con percezioni falsate, soffrendo senza poter reagire. Negli animali anziani i tranquillanti possono essere estremamente pericolosi.

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 1563 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.