FLASH

Al via gli eventi di ‘Baranello Borgo Museo’. Un ricco pomeriggio tra storia, letteratura ed arte. A conclusione due artisti molisani: l’attore Marco Caldoro e il maestro Tiziano Palladino

Baranello Borgo Museo

MARIA CRISTINA GIOVANNITTI

Taglio del nastro ieri, sabato 6 dicembre, presso la Biblioteca Comunale di Baranello per il progetto “Baranello Borgo Museo”. Si inaugura cosi il dicembre di eventi storico-culturali grazie al supporto ed alle competenze dell’associazione Mu.Se.

 È iniziato il primo fine settimana di eventi culturali che promuovono il Museo civico ‘G. Barone’ e tutte le risorse del territorio baranellese. Oltre al museo civico, che sarà a disposizione dei visitatori ogni week end, per lo start up di ieri il tema  principale è stato, visto anche il periodo, il ‘Presepe tra Arte e Fede’.

Così nella prestigiosa Biblioteca comunale di Baranello c’è stato l’incontro monotematico sul presepe ma analizzato da più punti di vista: è stata raccontata sapientemente la storia del presepe con l’intervento del direttore Claudio Niro e si è approfondito anche il significato religioso e simbolico con il contributo del parroco don Michele che ha riproposto un’analisi filologica del vangelo. In più il presepe è stato raccontato anche dal punto di vista artistico da Nella Rescigno, presidente Mu.Se., facendo riferimento alla vetrina n.12 del Museo di Baranello, quella interamente dedicata al presepe. In fine c’è stata la visione del presepe nella letteratura e nello specifico nella poesia vernacolare, quella che in dialetto baranellese rievoca le emozioni e la tradizionalità del popolo nelle poesie dei professori, Giovanni Di Risio e Giovanni Maio.

A concludere un inizio con i fiocchi per ‘Baranello Borgo Museo’, due grandi maestri molisani: il giovane e talentuoso Tiziano Palladino, mandolinista, contrabbassista e compositore e l’attore campobassano Marco Caldoro, che si sono esibiti nella location della Chiesa del S.S. Rosario in piazza S. Maria, perfetta per la tematica affrontata. I racconti religiosi ed ironici, recitati ed interpretati con sagacia da Caldoro sono stati accompagnati dal suono piacevole del mandolino del maestro Palladino ed hanno dato vita ad una performance di alta qualità.

Per loro un pubblico numeroso ed attento, un fragoroso e prolungato applauso, una standing ovation a concludere.

Questa sera, domenica 7 dicembre, continueranno gli eventi: alle ore 18 presso Palazzo Zurlo ci sarà ‘La Tintillia nel territorio di Baranello’.

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.