FLASH

Appalti pubblici truccati: amministratori e imprenditori nel mirino delle Fiamme Gialle

guardia di finanzaAppalti pubblici sotto la lente d’ingrandimento della Guardia di Finanza di Isernia. Sarebbero 42 le persone iscritte nel registro degli indagati, fra amministratori pubblici, tecnici e imprenditori non solo dell’isernino. Si parla, infatti, di 8 Comuni coinvolti nell’inchiesta che scotta, tra cui alcuni della provincia di Campobasso.

L’ipotesi è quella di vere e proprie gare d’appalto truccate. I reati ipotizzati dagli inquirenti sarebbero turbativa d’asta, abuso d’ufficio, concussione, corruzione e associazione a delinquere.

Secondo le prime sommarie informazioni ad aggiudicarsi i lavori sarebbero state, infatti, sempre le medesime imprese, alle quali sarebbero finiti anche ingenti compensi per il rifacimento di strade, marciapiedi e altre opere pubbliche.

Il primo blitz della Guardia di Finanza questa mattina è avvenuto ad Aquaviva di Isernia, dove nel piccolo paese gli uomini delle Fiamme Gialle, dopo essersi recati in alcune abitazioni private hanno fatto visita nella sede del Municipio.

I controlli però sono partiti in tutti gli altri comuni coinvolti, dove gli inquirenti in queste ore sono a lavoro per acquisire i carteggi necessari a dimostrare l’impianto accusatorio sotteso all’inchiesta messa in piedi.

Sulla vicenda la Finanza mantiene però il più assoluto riserbo, ma intanto in queste ore negli ambienti coinvolti è un susseguirsi di telefonate e la politica locale sembra sia tornata a tremare.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 CBlive | La città di Campobasso in diretta. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.